Parrucche per le donne con cancro, la Puglia stanzia 200mila euro

Si tratta di un contributo per consentire l'acquisto alle pazienti più disagiate economicamente.

Tra gli effetti più evidenti di un terapia oncologica ce n’è uno che fiacca ancora di più il morale delle donne: la perdita dei capelli (alopecia).

Una soluzione ci sarebbe: l’acquisto di una parrucca. Non tutte le ammalate di cancro, però, possono permettersele, perché il prezzo oscilla fra i 400 e i 2.000 euro.

Da qui l’importanza della delibera approvata ieri, martedì 14 marzo, dalla Regione Puglia, su proposta dell’assessore al Welfare, Salvatore Nero, grazie alla quale sono stati stanziati 200 mila euro da destinare all’acquisto delle parrucche, come parte integrante del percorso di assistenza e sostegno.

I soldi saranno prelevati dal fondo di riserva e saranno distribuiti alle beneficiarie da selezionare tramite un avviso pubblico.

Potranno usufruire del contributo le donne con un ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) familiare non superiore a 30.000 euro e con la residenza in Puglia.

Inoltre, il contributo per l’acquisto della singola parrucca sarà pari all’80% del costo e, comunque, non superiore a 300 euro.

A proposito del provvedimento, il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha affermato che “si tratta di un piccolo ma speriamo importante gesto per chi sta affrontando le cure. Abbiamo così mantenuto un impegno preso appena poche settimane fa e che ha già trovato ampio consenso tra i cittadini pugliesi e tra i volontari che operano a stretto contatto con i malati oncologici”.

L’assessore Negro, infine, ha spiegato che “la Giunta Regionale ha sbloccato una situazione che rischiava di trascinarsi a lungo, a causa dei non sempre brevi iter legislativi”, specificando che i 200 mila euro non sono che un’anticipazione dei 600 mila euro previsti, “istituendo una apposita misura che va incontro alle fasce più deboli della popolazione”.

Parrucche per le donne con cancro, la Puglia stanzia 200mila euro
Parrucche per le donne con cancro, la Puglia stanzia 200mila euro