Paolo Bonolis a Chi: “Torno in tv con un programma musicale nuovo”

Un calcio alle polemiche e una stoccata ai campioni della "tv del dolore". Ogni riferimento (non) è puramente casuale

Paolo Bonolis annuncia il suo ritorno in tv sulle pagine di “Chi”, anticipando l’arrivo di un nuovo programma musicale in onda su Canale5. “Stiamo preparando due serate molto belle di musica con un racconto diverso dal solito – ha spiegato Bonolis – ci saranno grandi ospiti, grandi personaggi musicali che interpreteranno un ruolo diverso rispetto alla consuetudine, anche se non lontano dalla loro professione”.

Un programma colorato e inedito insomma, diverso dalla tv del dolore che Paolo Bonolis ha criticato duramente.

C’è del cinismo quando si cavalca il dolore, quando determinati passaggi drammatici della vita delle persone vengono esposti, trattati, sviscerati, analizzati, anche emotivamente enfatizzati da chi fa una trasmissione per ottenere un ascolto maggiore. (…) E questo tipo di cinismo lo leggi spesso negli occhi di chi sta raccontando qualche cosa, ci sono anche atteggiamenti posturali e prossemici da parte del conduttore che svelano un disincanto assoluto nei confronti del dramma che sta trattando e una morbosa voracità nello sperare che questo dramma si amplifichi a vantaggio di un presunto ascolto

Poi la stoccata finale: “I nomi di questi conduttori? – ha detto Paolo Bonolis – penso che siano facilmente rintracciabili”.

Il presentatore si è poi soffermato sulla polemica che l’ha coinvolto quest’estate quando è stato criticato per aver esposto la sua ricchezza sui social. Bonolis aveva affittato un aereo per raggiungere le Baleari con la famiglia e le foto di quel viaggio, finite sul web, avevano innescato una polemica senza fine.

“Ho la fortuna di fare un lavoro che mi rende e utilizzo questo privilegio nella maniera migliore per la mia famiglia – ha spiegato Paolo Bonolis rispondendo alle critiche – per il resto è più facile criticare che vivere. Io faccio la mia vita, non sono per natura un ostentatore. Se alcuni mi vedono così perché il mio conto in banca è più alto del loro mi dispiace – ha concluso il conduttore – non vorrei che li muovesse una giustizia sommaria figlia di un irrisolto personale. Non puoi dire che tutti i ricchi sono imbecilli e che i poveri sono tutti saggi ma sfortunati, è una generalizzazione”.

Paolo Bonolis a Chi: “Torno in tv con un programma musicale nuovo”
Paolo Bonolis a Chi: “Torno in tv con un programma musicale nuo...