Nonni e nipoti: un rapporto speciale celebrato il 2 ottobre

Ricordiamoci sempre dei nostri nonni: figure fondamentali di maestri di vita e compagni nel percorso di crescita ed educazione dei bambini

Il rapporto che si crea tra nonni e nipoti è un legame unico e speciale, fatto di complicità, affetto, scambio; il 2 ottobre di ogni anno è anche il giorno per celebrare questo forte legame. Si tratta di un legame così forte che risulta di grande importanza sia per il bambino, che trova una figura di riferimento fonte di insegnamenti, sia per il nonno che conosce un nuovo ruolo che lo vede maestro, papà e amico allo stesso tempo.
Acquisire lo status di nonno segna l’inizio di un’esperienza coinvolgente, che mantiene attive le capacità fisiche e mentali nell’anziano. Egli segue il nipote nel suo percorso di crescita, svolgendo un ruolo molto importante nella sua educazione. Diventando nonno, l’anziano rivive le fasi della propria infanzia. In questo modo i nonni vivono una sorta di rinascita che li porta a guardare alla vecchiaia non come un’età di decadenza ma come un momento in cui ricoprono un nuovo ruolo sociale.

La figura del nonno e della nonna è molto importante per l’intera famiglia. Si dice che si crea un vero e proprio “triangolo della fortuna” tra genitori, nonni e nipoti. Svariate volte il nonno può fornire un aiuto indispensabile nella gestione della vita familiare, accompagnando i bambini a scuola, aiutandoli a fare i compiti, trascorrendo un pomeriggio con loro o viaggiando insieme. Il contributo dei nonni è fondamentale e non va in alcun modo a sostituire quello dei genitori. A volte possono nascere delle gelosie, nel caso in cui per esempio i genitori sospettino che il figlio provi più affetto per i nonni perché trascorre più tempo con loro. Per risolvere questo genere di incomprensioni è sufficiente chiarire i diversi ruoli, ciascuno di fondamentale importanza, che nonni e genitori svolgono nella vita del bambino, senza che essi entrino in competizione.

Non si impara ad essere nonni all’improvviso: svolgere in modo corretto il ruolo di nonno non è semplice. Oltre al bagaglio di esperienze passate con i propri figli, può essere d’aiuto approfondire le proprie conoscenze sullo sviluppo psicologico infantile. Questo anche perché l’ambiente in cui si trova a vivere un bambino oggi è molto diverso da quello in cui sono cresciuti i nostri nonni. È importante che il nonno dimostri al nipotino di essere una figura presente, ma non invadente, attenta e curiosa, ma anche capace di lasciare al bambino il giusto spazio che gli permetta di prendere le sue piccole scelte liberamente.

 

Nonni e nipoti: un rapporto speciale celebrato il 2 ottobre
Nonni e nipoti: un rapporto speciale celebrato il 2 ottobre