È morta Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars

Carrie Fisher, l'indimenticabile principessa Leila di "Star Wars", è morta oggi a soli 60 anni dopo un infarto

Carrie Fisher non ce l’ha fatta. L’attrice, famosa per aver interpretato la principessa Leila in “Star Wars”, è morta dopo che qualche giorno fa era stata colta da un infarto su un volo diretto a Los Angeles. Il personale di bordo era intervenuto immediatamente, praticando il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, nel tentativo di rianimarla. Atterrato l’aereo, Carrie Fisher era stata trasportata d’urgenza in ospedale e ricoverata all’Ucla Medica in terapia intensiva. Da subito le sue condizioni erano apparse tragiche, anche se la madre, Debbie Reynolds, e il fratello avevano tentato di rassicurare i fan, affermando che la situazione si era stabilizzata.

Nelle ultime ore però sono intervenute alcune complicanze che sarebbero state fatali per l’attrice, scomparsa oggi a soli 60 anni. A dare l’annuncio della morte è stato il portavoce della famiglia, Simon Halls, che ha riportato alcune dichiarazioni della figlia della Fisher, Billie Lourd.  “È con una tristezza profonda che Billie Lourd conferma che la sua amata madre Carrie Fisher è deceduta alle 8,55 di questa mattina – si legge in una nota -. È stata amata dal mondo e lei ci mancherà profondamente. La nostra famiglia vi ringrazia per i vostri pensieri e le vostre preghiere”.

Figlia del cantante Eddie Fisher e dell’attrice Debbie Reynolds, aveva il cinema e il successo nel sangue. Debuttò nel mondo dello spettacolo ancora piccolissima, recitando in uno spettacolo di Broadway e nel 1975 esordì al cinema con “Shampoo” accanto a Warren Beatty e Julie Christie.

La svolta nella sua carriera però arrivò grazie a “Star Wars” e al ruolo della principessa Leila, che la rese famosa in tutto il mondo. Oltre a “Guerre Stellari” con Harrison Ford, aveva recitato anche in altri film famosissimi, da “The Blues Brothers” a “Harry ti presento Sally”, sino a “Scream 3” e “Maps to the stars”. L’ultima apparizione sul grande schermo è stato in “Star wars: Il risveglio della forza”, ultimo capolavoro di George Lucas.

A 24 anni aveva scoperto di soffrire di un disturbo bipolare dell’umore che a 28 anni, la portò ad un passo dalla morte per un’overdose. Nella vita privata era stata sposata con il cantante Paul Simon, con cui ha vissuto una storia travagliata sino al 1991.

È morta Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars
È morta Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars