Matrimonio, partecipazioni digitali sì o no?

Enza vorrebbe optare per gli inviti digitali, ma ha il timore che risultino poco eleganti. La mamma è contraria e li ritiene fuori luogo

Alessandra Marcianò

Alessandra Marcianò Wedding Planner

Buonasera, mi chiamo Enza e la primavera dell’anno prossimo sposerò il mio fidanzato Mattia. Siamo tutti e due abbastanza giovani (abbiamo 30 anni) e “tecnologici”, motivo per cui non vorremmo fare inviti cartacei ma via mail. Mia madre sostiene sia una cafonata. Cosa ne pensi? Grazie mille, Enza

Cara Enza,

quando riceviamo una partecipazione di matrimonio, all’interno non troviamo solo scritti luogo e orario di cerimonia e ricevimento. Il suo aspetto, la sua tipologia, la carta scelta e tutti i dettagli grafici ci indicano il tipo di cerimonia a cui parteciperemo. Una partecipazione in cartoncino pesante, bianco o avorio, con caratteri eleganti e scritte scure indicherà un evento formale. Una partecipazione spiritosa, moderna e colorata rappresenterà un evento più informale e casual.

Poi ci sono le partecipazioni elettroniche, che stanno prendendo sempre più piede, spinte dalle mode americane. Le motivazioni a questa nuova moda sono tante: una nuova coscienza ecologica, per cui si evita di “sprecare” carta, una ricerca di originalità, una preferenza dettata dal budget, il pensiero che tanto chi riceve la partecipazione cartacea la legge e la butta… Il via libera ad una scelta del genere ci può essere solo se l’evento è assolutamente informale e se verranno ricevute da parenti e amici informatizzati. E’ importante prevedere partecipazioni cartacee per gli ospiti più tradizionalisti.

Personalmente, non definirei questa scelta una “cafonata”, ma in termini di Bon Ton, e a mio gusto personale, una caduta di stile c’è. Sono abbastanza legata all’idea tradizionale di matrimonio inteso come uno degli eventi più importanti della propria vita e non una festa qualunque, e oggi purtroppo molte tradizioni si stanno perdendo.

Tuttavia, se pensate sia la scelta giusta per voi, perseguite questa strada solo se avete in mente di festeggiare in un contesto puramente informale. In alternativa, perché non pensare di anticipare una partecipazione cartacea con un Save The Date elettronico per stupire gli amici più tecnologici?

Matrimonio, partecipazioni digitali sì o no?

Alessandra Marcianò Wedding Planner Wedding Planner per il gruppo “SposiAmo Wedding Planners” dal 2008, è co-titolare insieme a Manila Sorvillo, per le sedi di Sanremo e Pavia. Consulente per ogni fase organizzativa, logistica e di immagine in matrimoni e feste private su tutto il territorio nazionale ed estero. https://www.facebook.com/profile.php?id=100009903211883&fref=ts

Matrimonio, partecipazioni digitali sì o no?