Matilda Lutz nuova musa di Muccino in “L’estate addosso”

Il regista Gabriele Muccino, per il suo nuovo film “L’estate addosso”, ha scelto Matilda Lutz, astro nascente della cinematografia italiana.

Debutta oggi al Festival di Venezia Gabriele Muccino, con la commedia on the road “L’estate addosso”, nella sezione fuori concorso Cinema nel giardino. Protagonista femminile della storia Matilda Lutz, giovanissima attrice “scappata” dall’Italia per inseguire il sogno Hollywoodiano. Oggi la sua filmografia conta collaborazioni con registi del calibro di Veronesi, Gutiérrez e Kodagolian.

Il film presentato oggi a Venezia racconta di Marco (Brando Pacitto), diplomando al liceo, preoccupato ed in ansia per il proprio futuro. E’ la famosa “estate della maturità” il centro della storia che porterà il protagonista a trascorrere venti giorni a San Francisco grazie ad una serie di fortunati eventi. Compagna di viaggio la Lutz, nel film Maria, una ragazza conservatrice, tradizionalista e noiosa. A San Francisco i due protagonisti incontreranno Matt e Paul, coppia omosessuale.

E’ proprio Matilda Lutz a raccontare com’è stato interpretare un personaggio così controverso: Maria ha dei preconcetti e dei pregiudizi sociali e morali sul mondo gay che hanno messo a “disagio” Matilda, è stato infatti difficile per lei interpretare un personaggio così chiuso e così diverso dalla propria persona e dai propri valori. L’attrice non ha infatti alcun preconcetto nei confronti della comunità gay, anzi, ha molti amici omosessuali ed è proprio per questo motivo che è stato difficile recitare e pronunciare frasi molto forti, una su tutte, “Siete dei pervertiti”.

Matilda Lutz sa che fare bene il suo mestiere significa anche affrontare personaggi difficili con determinazione: l’attrice ha quindi un rapporto agrodolce con il suo alter-ego di Muccino, Maria, che fortunatamente a fine film si renderà conto di quanto la mente umana possa essere chiusa a causa di paure irrazionali e preconcetti dettate solo dal timore del nuovo.

La splendida interpretazione dell’elegantissima ma giovanissima Lutz rende il film una commedia divertente e scorrevole e conferma la sua grande professionalità: la milanese “cervello in fuga” scappata in America sta, passo dopo passo, realizzando tutti i suoi sogni, ma il suo futuro lo vede nella sua amatissima Italia.

Matilda Lutz nuova musa di Muccino in “L’estate addosso”
Matilda Lutz nuova musa di Muccino in “L’estate addosso...