“Lady Diana minacciava di morte Camilla Parker Bowles”: nuove rivelazioni

In libreria una biografia che racconta il triangolo amoroso più famoso per la prima volta dal punto di vista di Camilla. Ne esce un ritratto impietoso di Lady D

Il triangolo amoroso tra Carlo, Diana e Camilla è forse il più famoso del XX secolo. Ma se pensate di sapere tutto, vi sbagliate di grosso. Per i 70 anni (è nata il 17 luglio 1947) della Duchessa di Cornovaglia e a 20 anni dalla morte della Principessa del Popolo, nelle librerie inglesi è uscito un nuovo libro sull’argomento, The Duchess: The Untold Story, della scrittrice Penny Junor dove per la prima volta viene raccontata l’intera vicenda dal punto di vista di Camilla Parker Bowles. La biografia infatti raccoglie testimonianze inedite di amici e famigliari dell’attuale moglie di Carlo. E ne esce un ritratto impietoso di Lady D.

Il Daily Mail ha pubblicato alcune anticipazioni. Tutto nasce dalla passione travolgente che coinvolge Carlo e Camilla quando i due sono ancora liberi da ogni legame. Peccato che lei non sia nobile e quindi è praticamente impossibile sposare il principe ereditario (sono ancora lontani gli anni di Kate Middleton). Forse temendo di restare zitella, convola a nozze nel 1973 con l’ufficiale dell’esercito Andrew Parker Bowles dal quale si separa nel 1995, dopo avergli dato due figli. Prima di sposarsi però scrive a Carlo una lettera d’addio straziante.

Il principe viene spinto dalla famiglia a fidanzarsi con la 19enne Diana Spencer, candidata perfetta per diventare futura regina: è nobile, è vergine, è giovane e malleabile. Ma l’erede al trono non la ama, anzi la sera prima di sposarsi è disperato. Carlo non riesce a dimenticare Camilla e con ogni scusa le invia dei fiori. Anche la giovane promessa è tormentata. A convincerla a salire all’altare sono le sorelle che le dicono: “È troppo tardi, il tuo volto è ormai su tutti i souvenir”. Ma lei è ossessionata dalla stessa donna che occupa il cuore del suo futuro marito. Carlo e Diana convolano a nozze il 29 luglio 1981 e il triangolo amoroso ha inizio ufficialmente.

La situazione in verità si era già fatta critica quando Diana, qualche tempo prima del matrimonio, scopre sulla scrivania del fidanzato un braccialetto per Camilla con le loro iniziali segrete. In luna di miele tutto precipita. La neosposa per il rancore avrebbe gettato in mare gli acquarelli di Carlo che passava tutto il tempo in solitudine.

Penny Junor vede proprio nel Principe del Galles “l’architetto del disastro“. È a causa sua se Diana in cerca di attenzione si ammala di bulimia e le sue scelte sbagliate creano una serie di scandali e di bufere a Corte che minacciano la stabilità della Monarchia.

Il libro rivela poi come Camilla e Carlo siano diventati amanti. “Lui sta male senza di te” le riferivano gli amici e così per conservare la sua salute, lei ricominciò a frequentarlo. Diana nella famosa intervista alla BBC del 1995 dichiarò infatti che nel suo matrimonio erano in tre: “Il nostro matrimonio è un po’ troppo affollato”.

Nel libro della Junor però emerge un lato inedito di Diana che appare come una calcolatrice, capace di manovrare la stampa a suo favore, facendo diventare Camilla il rottweiler che ha distrutto la felicità dell’innocente Lady D che invece, si legge, ha minacciato di morte più volte la Duchessa di Cornovaglia. Pare che facesse telefonate minatorie all’amante di suo marito dicendole: “Ho inviato qualcuno per ucciderti. Sono fuori nel giardino”.

A 20 anni dal tragico incidente dove la Principessa del Popolo perse la vita, Camilla si toglie qualche sassolino dalla scarpa raccontando quanto anche lei ha dovuto soffrire a causa di Carlo, il vero carnefice di questa passione travolgente.

“Lady Diana minacciava di morte Camilla Parker Bowles”: nuove rivelazioni
“Lady Diana minacciava di morte Camilla Parker Bowles”: nu...