Kim Kardashian dal guru per superare il trauma della rapina

Per superare il trauma della rapina a Parigi, Kim Kardashian si sarebbe rivolta al guru dei vip

La rapina di Parigi ha cambiato per sempre Kim Kardashian e la star, per superare il trauma, ha deciso di rivolgersi ad un guru. La socialite ha partecipato al seminario di Tony Robbins  intitolato “Sprigiona il potere che è in te”, allo scopo di imparare a “trasformare la paura in potere”.

Tony Robbins è leader del “self-help” ed è uno dei coach più apprezzati dai vip. Nei suoi libri e nei seminari che tiene a Los Angeles e in giro per il mondo spiega soprattutto come raggiungere il successo nella vita, superando le proprie paure, ma anche come cambiare il proprio stato d’animo e controllare le emozioni. Il suo metodo utilizza tecniche di programmazione neuro linguistica e la famosa ipnosi di tipo ericksoniano. Fra i suoi clienti ci sono moltissimi famosi, non solo star di Hollywood, ma anche politici come Michail Gorbačëv, l’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, e Donald Trump, imprenditore e attuale presidente Usa.

Kim Kardashian ha partecipato ad un evento che è durato tre giorni e a cui hanno preso parte migliaia di persone. La star si è fatta accompagnare dalle sue sorelle, che hanno postato su Snapchat alcuni video in cui gridano e ballano liberandosi dalle emozioni negative, secondo la tecnica del guru. Secondo quanto rivelato dai tabloid americani, Kim Kardashian, Kanye West e la famiglia al completo hanno acquistato da Tony Robbins, il pacchetto “Vip Diamante Premiere” spendendo ben 3mila dollari. L’offerta prevedeva la partecipazione al seminario per tre giorni, con i posti accanto al palco, per seguire meglio gli insegnamenti del coach, ma anche altri benefit legati all’attesissimo evento.

La rapina di Parigi, avvenuta lo scorso ottobre, ha traumatizzato Kim Kardashian ed è stata un’esperienza che la star non riesce a dimenticare. “Temevo di essere violentata e uccisa – ha raccontato la 36enne, che ha ripercorso in tv la vicenda -. Ho pensato che fosse importante condividere questa storia come l’ho vissuta con i miei occhi e non in un’intervista in cui le mie parole avrebbero potuto essere fraintese”.

“Uno degli uomini armati mi ha messo del nastro adesivo alla bocca per non farmi urlare – ha svelato – e mi ha afferrato le gambe e io ero nuda sotto l’accappatoio. Poi mi ha tirata verso di sé davanti al letto ed in quel momento ho pensato, ‘Ecco, questo è il momento. Sarò violentata’”.

Kim Kardashian dal guru per superare il trauma della rapina
Kim Kardashian dal guru per superare il trauma della rapina