Giornata nazionale della Sla: in piazza per i malati

Il 18 settembre in 150 piazze italiane si raccolgono fondi per il sostegno alle persone colpite dalla malattia

Il 18 settembre i volontari di AISLA – l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica – scenderanno in 150 piazze italiane con il progetto: “Un contributo versato con gusto” per celebrare la Giornata Nazionale sulla SLA.

Lo scopo è raccogliere fondi per il sostegno malati che in Italia sono oltre 6000, nel mondo sono 420mila. Un dato che in base a una recente ricerca italo-americana è destinato a crescere: si prevede che entro il 2040 i casi aumenteranno del 32%, specialmente tra le donne.

Basterà acquistare con un’offerta di 10€ una delle 12000 bottiglie di Barbera d’Asti DOCG, grazie al contributo della Regione Piemonte, del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.

Compie 10 anni la Giornata nazionale della Sla, dal 18 settembre 2006, data storica in cui le persone con SLA scesero in piazza a Roma per chiedere al Ministero della Salute precise garanzie sul diritto alla cura e all’assistenza.

I fondi raccolti saranno utilizzati da AISLA, per sostenere “L’Operazione Sollievo” il progetto che prevede attività gratuite a sostegno delle persone ammalate e dei loro familiari che hanno bisogno di appoggio e assistenza.

Giornata nazionale della Sla: in piazza per i malati
Giornata nazionale della Sla: in piazza per i malati