Gianni Versace: vent’anni fa moriva il grande stilista italiano

Nonostante siano passati vent'anni dalla morte di Gianni Versace, ancora oggi lo stilista italiano viene considerato simbolo del Made in Italy

Uno spirito visionario e creativo: così viene definito lo stilista italiano Gianni Versace, che ha scritto la storia della moda internazionale. Il 15 luglio è l’anniversario della sua tragica scomparsa e da quel giorno, in cui il mondo intero ha appreso sbalordito la notizia della sua morte, sono già passati 20 anni. Aveva 50 anni, quando alle 9 del mattino, il suo assassino gli sparò due colpi di pistola mentre stava entrando in casa, salendo i gradini della sua villa di Miami. Malgrado il tragico accaduto, ancora oggi lo stilista è un’icona del fashion system, apprezzato in tutto il mondo per il suo incredibile talento.

Versace, il Made in Italy e le modelle

Gianni Versace iniziò ad avvicinarsi al mondo della moda molto giovane: fin da piccolo infatti frequentava l’atelier di famiglia, ma a 25 anni si trasferì a Milano iniziando il suo percorso professionale. Nel 1975 presentò la sua prima collezione per il brand Complice, mentre nel ’78 creò la prima collezione femminile a suo nome, quando aveva solamente 32 anni.

Con il tempo iniziò a collaborare con i fotografi più famosi del mondo e fu suo il merito di aver trasformato le top model dell’epoca in vere e proprie star. Versace collaborò con Linda Evangelista, Naomi Campbell, Claudia Schiffer e Cindy Crawford e anche per merito suo tutte queste splendide donne sono diventate delle VIP conosciute in tutto il mondo.

Lo stilista nel corso degli anni vinse anche numerosi premi e ottenne importanti riconoscimenti: ad esempio nel 1982 vinse il premio come miglior stilista per la collezione autunno/inverno donna. Nello stesso periodo avviò una serie di collaborazioni con l’ambiente del teatro, disegnando i costumi per il Teatro alla Scala di Milano. Divenne anche un protagonista del Padiglione d’arte contemporanea del capoluogo lombardo, raccontando tutta la sua ricerca tecnologica nel campo della moda. Alcuni anni dopo, Versace ricevette il titolo di Commendatore della Repubblica Italiana dal Presidente Cossiga e iniziò a diffondere i risultati del suo impegno e del suo lavoro attraverso mostre internazionali. Sono passati 20 anni dalla morte dello stilista, ma la sua creatività, il suo genio e il suo impegno nel campo della moda, rimarranno sempre vivi.

Gianni Versace: vent’anni fa moriva il grande stilista italiano
Gianni Versace: vent’anni fa moriva il grande stilista ital...