Fabrizio Corona, al processo parla la grande accusatrice Geraldine Darù

L'ex collaboratrice del fotografo risponde in Aula alle domande della Difesa: "Sono delusa, ho rotto i rapporti con lui. Ma gli voglio ancora bene"

Geraldine Darù, ritenuta la grande accusatrice di Fabrizio Corona, e sua ex collaboratrice si è presentata in Tribunale a Milano per il processo che vede l’ex re dei paparazzi, tornato in carcere lo scorso ottobre, imputato per intestazione fittizia di beni, frode fiscale e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione, a seguito del ritrovamento di 2,6 milioni di euro in un controsoffitto.

La Darù ha risposto a una domanda della difesa in questo modo:

Non rinnego il mio affetto per Fabrizio, sono delusa, ho rotto i rapporti con lui dopo la perquisizione in cui vennero trovati i contanti e perché non ero stata pagata per tutto il mio lavoro, ma io gli voglio ancora bene, persino oggi.

Poi ha raccontato di aver nascosto per una notte una borsa contenete delle mazzette in “pacchi bianchi” che Francesca Persi, anche lei imputata ed ex collaboratrice di Corona, avrebbe poi portato in Austria.

La donna ha più volte sottolineato che l’ex fotografo è una persona dedita al lavoro e questo li ha molto uniti:

È una bellissima persona, la cattiveria e la delinquenza sono altra cosa. Fabrizio ha un carisma strepitoso e si fa amare in un minuto. Lui ama lavorare, io sono una stakanovista perciò nella collaborazione con lui ho unito lavoro e amicizia.

Anche Corona è presente in Aula, come  a ogni udienza del processo. Arriva dal carcere di San Vittore accompagnato dalla polizia penitenziaria.

Fabrizio Corona, al processo parla la grande accusatrice Geraldine Darù
Fabrizio Corona, al processo parla la grande accusatrice Geraldine&nbs...