L’ex moglie di Muccino in lacrime da Giletti: “Ecco come mi picchiava”

Elena Majoni, ex moglie di Gabriele Muccino, racconta a L'Arena di Giletti delle violenze subite dal regista: "Mi tirò uno schiaffo e mi ruppe il timpano"

L’ex moglie di Gabriele Muccino, Elena Majoni, confessa tra le lacrime a L’Arena di Massimo Giletti le violenze subite e racconta come veniva picchiata da lui. “Mi ha tirato uno schiaffo e mi ruppe il timpano”: un episodio avvenuto dopo un banale diverbio, e che ha pregiudicato anche la sua carriere come violinista, oltre alla sua vita quotidiana. Elena ha aspettato molto tempo prima di denunciare. Troppo, perché questi atti violenti non erano isolati. Lo schiaffo che comportò addirittura un intervento chirurgico lasciandole una cicatrice, per la Majoni è stata una delle gocce che ha fatto traboccare il vaso e che la portò, in seguito, alla decisione di separarsi da Muccino nel 2006, dopo quattro anni di matrimonio.

Il conduttore di Rai 1 specifica che non esiste una sentenza precisa riguardo i ripetuti maltrattamenti nei confronti della moglie, ma che c’è stato un processo dopo il quale la Majoni avrebbe ottenuto l’affidamento esclusivo del figlio Ilan. L’episodio definitivo, che ha fatto capire alla donna che la situazione non era più sostenibile, lo ha denunciato per la prima volta proprio alla trasmissione di Giletti, tra le lacrime, scossa da attimi di dolore e commozione . “Voleva che gli dicessi che lo amavo” racconta la Majoni “e mi ha preso per la mascella. Continuava a stringere sempre di più” continua, fermandosi alcuni secondi ripensando all’orribile ricordo e mimando la presa violenta dell’ex marito. “Ho avuto problemi a masticare per molto tempo e mi ruppe anche un dente”.

La forza più grande per l’ex musicista, però, le è arrivata dal frutto più bello del suo triste matrimonio: Ilan. “Ho deciso di andarmene per il bene di mio figlio” dichiara con determinazione, sottolineando che tutte le donne vittime di violenza debbano trovare “il coraggio di parlare”.

Al danno, però, si aggiunse anche la beffa in un primo momento: Silvio Muccino, fratello minore di Gabriele, testimoniò in favore del fratello in tribunale, negando l’accusa della Majoni nei confronti del marito. Dopo qualche anno, pentito, ha chiesto scusa alla ex cognata chiedendo perdono per la falsa testimonianza. Elena commenta così: “Lui ha difeso suo fratello come io per anni ho difeso mio marito. È stata una doppia ferita e non me l’aspettavo”.

L’ex moglie di Muccino in lacrime da Giletti: “Ecco come mi picchiava”
L’ex moglie di Muccino in lacrime da Giletti: “Ecco come mi p...