Chelsea Clinton difende Barron Trump: “Lasciatelo stare, è solo un bambino”

Chelsea Clinton su Twitter ha deciso di difendere Barron Trump, il figlio di Donald, finito al centro di critiche e prese in giro sui social

Chelsea Clinton, figlia dell’ex presidente Bill, ha deciso di prendere pubblicamente le difese di Barron Trump, figlio minore del presidente Donald Trump, che sui social è divenuto oggetto di scherno e commenti. Tutta colpa dei suoi modi di fare un po’ scomposti, fra sbadigli e faccette, durante la cerimonia di insediamento del padre come presidente degli Stati Uniti.

“Barron Trump merita la possibilità che ogni bambino dovrebbe avere – ha scritto Chelsea Clinton su Twitter – quella di essere solo un bambino”. Chelsea sa bene cosa significa essere la figlia dell’uomo più potente al mondo. Quando suo padre Bill Clinton entrò alla Casa Bianca infatti lei aveva solamente 12 anni. Anche lei all’epoca venne travolta da critiche, prese in giro e pettegolezzi.

Oggi che è diventata madre non sopporta di vedere come questo destino sia capitato ad un bambino di soli 10 anni. Barron infatti è solo un ragazzino e, secondo Chelsea, non merita tutti questi sfottò sul web. Il commento di Chelsea non è però completamente a favore di Donald Trump, visto che la figlia di Hillary subito dopo ha criticato il neo presidente degli Stati Uniti, affermando che “essere dalla parte dei bambini significa anche opporsi alla politiche del Presidente che danneggiano i bambini”.

Non è la prima volta che i figli di avversari politici si tendono la mano, scambiandosi dichiarazioni e consigli. Qualche giorno fa Barbara e Jenna, le figlie di George W. Bush, avevano inviato una lettera a Sasha e Malia Obama, incoraggiandole a vivere la loro vita ora che il padre non è più alla Casa Bianca. “Saprete scrivere la storia della vostra vita, al di là dell’ombra dei vostri famosi genitori – hanno spiegato alle giovani rampolle -, ma porterete sempre con voi questi otto anni”. Le due sorelle avevano poi ricordato il primo incontro con Malia e Sasha durante la cerimonia di insediamento: “Malia e Sasha, otto anni fa – hanno spiegato – in una fredda giornata di novembre, vi abbiamo accolte sui gradini della Casa Bianca. Abbiamo visto sia la luce, sia la diffidenza nei vostri occhi nel modo in cui guardavate la vostra nuova casa. Vi abbiamo mostrato la Lincoln Bedroom, e le camere da letto che una volta erano le nostre, e vi abbiamo fatto conoscere tutte le persone – i fioristi, i custodi, i maggiordomi – che si dedicano a rendere questa dimora storica una casa”.

Chelsea Clinton difende Barron Trump: “Lasciatelo stare, è solo un bambino”
Chelsea Clinton difende Barron Trump: “Lasciatelo stare, è solo...