Beyoncé annulla il concerto: corde vocali a rischio

Beyoncé ha deciso di cancellare uno dei suoi concerti a causa di un problema alle corde vocali

Concerto annullato per Beyoncé che, su consiglio dei medici, ha deciso di annullare il suo concerto di New York per alcuni problemi alle corde vocali. La cantante si sarebbe dovuta esibire il 7 settembre al MetLife Stadium, ma lo show è stato rinviato al 7 ottobre. Non è chiaro cosa abbia Beyoncé, né cosa sia in realtà il non specificato problema alle corde vocali. Il suo staff però ha fatto sapere che non verranno posticipate altre date del fortunato “Formation World Tour”. I prossimi show infatti, come previsto, saranno a St. Louis, Los Angeles, Santa Clara, Houston e New Orleans.

Beyoncé è reduce dai festeggiamenti in onore dei suoi 35 anni e da un weekend trascorso a Philadelphia insieme alla famiglia per assistere al Budweiser Made in America, il festival organizzato da Jay Z. La star e il marito sono anche stati ospiti della Casa Bianca e della famiglia Obama. L’ultima apparizione pubblica è stata agli Mtv VMA 2016, dove Beyoncé ha sfilato sul red carpet in compagnia della figlia Blue Ivy ed è stata incoronata, ancora una volta, regina del pop.

L’annuncio dei problemi alle corde vocali di Beyoncé e il concerto annullato, arrivano dopo che un’altra cantante americana è stata costretta a sospendere il proprio tour per problemi di salute. Stiamo parlando di Selena Gomez, che ha annunciato di doversi ritirare dalle scene momentaneamente per curare il lupus, la malattia autoimmune di cui soffre da qualche tempo. Dopo il grande successo di Lemonade e i pettegolezzi riguardo il tradimento di Jay Z, Beyoncé è uscita indenne dai gossip e sembra essere ancora più forte. Il suo più grande orgoglio e la conquista più bella resta però Blue Ivy: “Al di sopra di tutto quello che ho fatto, c’è mia figlia” ha raccontato Beyoncé “Il momento di massimo orgoglio è stato quando l’ho data alla luce“.

Beyoncé annulla il concerto: corde vocali a rischio
Beyoncé annulla il concerto: corde vocali a rischio