Annalisa Minetti risponde alle accuse: “Io falsa cieca?”

La cantante e atleta non vedente si sfoga da Barbara D'Urso chiarendo la sua posizione nei confronti della sua malattia

Annalisa Minetti ha deciso di rispondere nel salotto di Barbara D’Urso a Domenica Live alle pesanti accuse che le sono state rivolte, innanzitutto quella di essere “una falsa cieca” che avrebbe approfittato di una presunta disabilità per fare carriera.

A innescare la miccia sono state alcune dichiarazioni fatte dalla cantante qualche tempo fa sulla sua malattia, la retinite pigmentosa dalla quale in futuro si potrebbe guarire, almeno in parte, grazie a un’operazione.

Questa affermazione ha scatenato pesanti polemiche e la cantante è stata attaccata da più parti, si è insinuato che sia una falsa cieca e perfino dei medi ci l’hanno accusata di illudere i malati, di dare loro false speranze facendoli poi cadere in depressione.

La Minetti proprio non ci sta e a Domenica Live si sfoga:

Sulla base di cosa mi dicono falsa cieca? Perché mi trucco, perché vivo da sola, perché sono bella e normalmente i non vedenti vengono visti come persone brutte? Voglio essere me stessa. Voglio sentirmi bella. L’intelligenza mi ha portato a capire che posso vivere. Chi vi ha insegnato la vita? Quando c’è un problema, c’è una soluzione.

E ancora:

Io non ho parlato di una speranza futura che non si quando e se potrà avverarsi. Io ho portato una persona conosciuta in tutto il mondo, il professor Cusumano, che scrive su riviste indicizzate. Io non deprimo i malati, io do loro speranze. La vita è un dono, va vissuta con consapevolezza. Io studio per capire quante possibilità ci sono per migliorare la mia vita. Io voglio conoscere, perché se so, vedrò.

La Minetti ha quindi invitato i suoi detrattori a gioire dei successi delle persone disabili:

Dovete essere felici dei disabili che reagiscono. La disabilità non è un limite finché c’è la volontà di vivere la vita. La vita è un diritto di tutti. Basta con l’ignoranza dilagante, fate male gratuitamente. Non si fa. Fate male a chi il male ce l’ha già.

Infine ha rivolto un accorato appello al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi:

Riportate l’educazione civica nelle scuole. A volte ci autolimitiamo. Il disagio fa crescere. Vivete, il tempo non ve lo rende indietro nessuno. Io voglio andare davanti a Dio e dire: grazie, perché ho vissuto la mia vita, minuto per minuto.

Poi si commuove ma subito ribadisce che nessuno spegnerà il suo sorriso e anche sulla sua pagina Facebook ribadisce la volontà di lottare per i diritti di chi ha un disagio.

 

 

 

Annalisa Minetti risponde alle accuse: “Io falsa cieca?”
Annalisa Minetti risponde alle accuse: “Io falsa cieca?R...