Ritorno agli ’80. Cinema, musica e moda: è revival

La Nintendo, le paillettes, le versioni 2.0 di Ghostbuster e Dirty Dancing e pure gli Europe e Rick Astley: se non è nostalgia degli anni ’80 questa…

Dalla moda, al cinema, alla musica: il 2016 ci ha ributtati indietro di trent’anni, facendoci rivivere (per chi già c’era) colori, suoni, odori e sensazioni dei mitici anni ’80.

Gli anni del consumismo esagerato, della “Milano da bere”, delle mode giovanile (paninari contro metallari), del tutto e subito, dell’esagerazione e sperimentazione in ogni cosa e settore, dalla tecnologia ai media alla moda.

E mai come in questo momento di buio e incertezza, c’è bisogno del colore e dell’allegria di quegli anni.

Ecco i cinque segnali che indicano che siamo in pieno revival anni ’80:

1. Nella musica, c’è un ritorno alla electronic dance, ai suoni psichedelici di quegli anni. E a sancire il ritorno musicale agli anni ’80, sono tornati due nomi cult di quel decennio: Rick Astley e gli Europe. Chi non ha esultato ascoltando The Final Countdown o non ha sognato sulle note di Carrie?

2. Nella moda, tanto la collezione primavera-estate che la prossima autunno-inverno sono state caratterizzate da un ritorno agli anni ’80. Pantaloni e gonne a vita alta, paillettes, lurex, scritte esagerate e ironiche su t-shirt e costumi. E ancora cinturoni con fibbie esagerate, vestiti dalle linee geometriche, rouches. E in tema capelli, vi siete accorti che è tornato di moda il frisé?

3. Nel cinema, è tutto un remake dei cult anni ’80. A inizio anno abbiamo assistito al delirio Star Wars, con la trilogia sequel (il primo episodio uscito a dicembre 2015) che ha contagiato anche la moda. Il 28 luglio è uscito Ghostbusters 2016 reboot del cult del 1984. Come se non bastasse arriva la serie tv ispirata al film cult per eccellenza di quegli anni: Dirty Dancing. Anche I guerrieri della notte (in realtà del ’79, ma in Italia uscì e influenzò gli ’80) diventa una serie tv. Per non parlare della serie cult dell’estate: Stranger Things, otto episodi che faranno impazzire i nostalgici di quegli anni, perchè pieni di riferimenti, rimandi e citazioni degli anni Ottanta. Anche la musica e lo stile cinemtaografico con cui sono stati girati rimandano a quel decennio.

4. Nell’elettronica, Nintendo ha annunciato una “novità”: per rituffarci negli anni Ottanta ecco arrivare il Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System, che arriverà nei negozi l’11 novembre 2016

5. Nell’arredamento, come non ricordare il gran ritorno del telefono a fili, lanciato dal film Tutti vogliono qualcosa (film del 2016 ambientato in un college negli anni ’80, ovviamente), del mappamondo, del televisore con antenna da esibire in cucina?

Ritorno agli ’80. Cinema, musica e moda: è revival