Minigonna dopo gli anta: è il caso o è fuori luogo?

Una lettrice si sente giovane e in forma nonostante non sia più giovanissima. E scrive alla nostra esperta per un consiglio

Qualche giorno fa una mia collega con la quale ho una certa confidenza mi ha detto in maniera molto brutale che il modo in cui mi vesto è troppo giovanile. Ho 45 anni e ritengo di essere ancora una bella donna, mi curo e mi tengo in forma… quindi non capisco perché dovrei rinunciare a minigonne e maglie aderenti. Secondo lei sbaglio?
Emma, Torino

Carissima,
credo che la sua collega sia stata un po’ scortese: lei ha ancora l’età e (come dice lei stessa) il fisico per potersi permettere un abbigliamento femminile.
A volte però, il giudizio degli altri può essere uno spunto di riflessione per valutare se effettivamente il nostro look è coerente con la nostra personalità e con l’immagine che vorremmo dare di noi stessi.
Seguire la moda e adottare uno stile fresco e contemporaneo è un’ottima scelta a tutte le età, l’importante è non scadere in tendenze tipicamente da ragazzine.
Un utile esercizio può essere osservare le celebrities della nostra fascia d’età e lasciarci ispirare dallo stile a noi più affine.
Nel suo caso non c’è che l’imbarazzo della scelta: Jennifer Aniston, Sarah Jessica Parker, Liz Hurley, Jennifer Lopez, Cate Blanchett. Donne splendide, forse più belle oggi che a vent’anni, orgogliose e consapevoli del proprio fascino, lontano da un modello da teenagers.

 

Rossella Migliaccio
Consulente di immagine

Salva

Minigonna dopo gli anta: è il caso o è fuori luogo?