Dalle passerelle il look da ufficio: pezzi tattici e modelli cool

Come rispettare il dress code da ufficio senza rinunciare ad essere cool? Basta prendere spunto dalle sfilate.

Parole d’ordine dalle passerelle: stampe micro come quelle proposte da Ralph Lauren ed Hérmes, il look monocolore come i tailleur di Max Mara e Stella McCartney, i pantaloni a palazzo di Marni e Michael Kors, le classiche longuette riviste da Ermanno Scervino e Frankie Morello e le gonne a ruota, meglio se in pitone, di Hérmes.

Per un evento serale la camicia è decisamente out. Meglio un top di shantung, coloratissimo, da portare con pantaloni Capri come la linea presentata da Blugirl. E per andare sul sicuro Scervino ripropone il classico tubino bianco con decori floreali minimal, da indossare rigorosamente con tacchi altissimi.

Un occhio di riguardo anche per le calzature. In estate i sandali (vera passione da star) sono ammessi in ufficio solo se sono ultrafemminili e i piedi sono curati. Di giorno i tacchi vanno bene, ma non devono mai essere esagerati.

Oltre ai capi trendy, non dimenticate di rifornire l’armadio di alcuni pezzi irrinunciabili per risolvere un appuntamento last minute: dalla camicia bianca ai pantaloni neri o blu a sigaretta.

Dalle passerelle il look da ufficio: pezzi tattici e modelli cool