Sposarsi all’estero: tutti i documenti necessari

Volete pronunciare il fatidico sì in un paradiso terrestre o in qualche capitale europea? Ecco quello che vi occorre sapere

Simona Spinola

Simona Spinola Responsabile comunicazione Zankyou.it

È un dato di fatto: molte nozze vengono celebrate all’estero, sia nel caso di unione con un cittadino straniero, sia nel caso in cui entrambi i futuri sposi siano italiani, ma scelgono di sposarsi in un paese estero. Chi opta per paradisi sperduti romanticissimi, chi per una capitale europea, chi predilige altri rituali e vuole celebrarli nel paese d’origine. Insomma, in qualunque caso, una lista nozze online come quella offerta da Zankyou è l’opzione ideale in particolare proprio per le coppie internazionali, i cui parenti provengono da diversi paesi: infatti, in questo modo potrete mantenere tutti quanti informati sui preparativi grazie al sito web che potrete creare appositamente per le vostre nozze, attraverso il quale condividere informazioni, note, foto e video, e potrete creare una comoda lista nozze online a cui potranno accedere tutti coloro che desideriate. Fate una prova: è gratis e senza impegno!

Foto: Alessandro Mari

Foto: Alessandro Mari

Ma esistono accorgimenti per ogni cosa e questi sono quelli a cui dovrete far riferimento!

1. Informatevi

Ogni paese ha un centro di informazione a cui rivolgersi per le precauzioni da prendere se andate in posti esotici, quali vaccinazioni e trasporti. Ecco la guida definitiva per chi si sposa all’estero a questo link.

2. Pazienza e accuratezza

I processi per celebrare un matrimonio dal valore legale variano molto a seconda dei Paesi: anche all’interno della stessa America. È quindi necessario consultare ogni cosa con il giusto tempo. Vi consigliamo di recarvi alla vostra ambasciata e contattare il centro corrispondente per vedere quali sono i requisiti di base e le pratiche necessarie in modo che tutto sia legale e in ordine. Se, per esempio, state per sposare un italiano Inghilterra è necessario contattare l’ambasciata italiana a Londra e l’ambasciata britannica a Milano. La maggior parte delle coppie straniere che sceglie l’Italia per il suo sì più importante, opta invece per la nostra spettacolare Capitale: ecco la guida definitiva per chi si sposa a Roma qui.

3. I documenti

Aggiornamento e rinnovo di un passaporto sono elementi essenziali, così come potrebbe essere necessario presentare una traduzione legale dei documenti. Sicuramente varrà la pena spendere qualche soldo per la consulta di un avvocato, che analizzerà il vostro caso, e vi dirà non solo quale documentazione completa vi sia necessaria, ma anche cosa fare perché il matrimonio sia riconosciuto successivamente, quando farete ritorno nella vostra patria. Perché l’atto sia valido anche nel vostro Paese d’origine, sarà infatti necessario depositare il certificato di validità e registrare il matrimonio nel registro del vostro paese d’origine. Quindi, se decidete di fare la follia di sposarvi a Las Vegas (e perché no?), attenzione a cosa dovrete fare una volta rientrati in Italia, perché il matrimonio sia riconosciuto legalmente anche qui. A maggior ragione in questi casi, quindi, dovrete badare attentamente al calendario del matrimonio con conseguenti scadenze.

Insomma, cercate di avere tutto sotto controllo in modo che il vostro sogno non riceva brusche interruzioni dalla burocrazia e pensate a come godere di questo vostro, intensissimo, viaggio. E poi, sapete che una coppia mista presenta innumerevoli vantaggi? Ecco 15 buone ragioni per un amore senza frontiere qui.

Salva

Simona Spinola Responsabile comunicazione Zankyou.it Responsabile di comunicazione per Zankyou.it, Simona, laureata in Comunicazione con un master in Editoria on/off line, ha maturato ampia esperienza in uffici stampa, case editrici ed agenzie di pubblicità. Adora la fotografia, i cactus, i viaggi improvvisati zaino in spalla, sente forte e chiaro il richiamo dell'Asia. Per lavoro scrive e nel tempo libero pure, sempre attenta a catturare nella blogosfera idee originali da proporre alle future spose Zankyou. Ma - per carità - non chiedetele se si vuole sposare. https://www.zankyou.it/

Sposarsi all’estero: tutti i documenti necessari