Come organizzare un matrimonio da favola

Il calendario con tutti gli appuntamenti per preparare le vostre nozze: dalla chiesa alle fedi, dall'abito ai testimoni

Avete deciso di sposarvi? Congratulazioni. Sappiate, però, che per i prossimi mesi dovrete concentrarvi principalmente sull’organizzazione delle vostre nozze  (senza stressarvi troppo) che, se verranno celebrate in chiesa, seguiranno un iter assai più articolato rispetto a quelle civili. Premesso che molto, se non tutto, dipende dal budget a vostra disposizione, per il resto sarà una lotta contro il tempo se non pianificate i passaggi fondamentali, una sorta di calendario per rendere quel giorno una festa indimenticabile. Anche con qualche suggerimento ad hoc.

Prenotata la chiesa (cosa non semplicissima, in alcuni casi), passate a una selezione delle location: non sarà una scelta facile e dovrete far quadrare il tutto, incastrando la disponibilità del giorno messo a vostra disposizione con la struttura che avrete selezionato. Da valutare, a monte, castelli, agriturismi, ristoranti e ville. Una scelta per nulla semplice e che dovrà essere effettuata solo dopo aver fissato la data.

Una volta confermata la struttura e la chiesa, il passo successivo sarà far stampare le partecipazioni per dare l’annuncio ufficiale del vostro matrimonio in modo da dare tempo agli invitati della lista (che avrete già preparato) di organizzarsi. Individuate un tema: vi supporterà e vi agevolerà nell’individuare anche la chiave giusta per personalizzare gli inviti, che rimarranno un ricordo tangibile per familiari e amici. Così anche per l’allestimento per tavoli e la disposizione in loco: consultatevi con chi di dovere o con il/la wedding planner che avrete ingaggiato.

Contestualmente, scegliete i testimoni: anche loro per la perfetta riuscita delle vostre nozze dovranno essere allertati con largo anticipo visto che, per tradizione, sono loro a regalare le fedi.

Magari, se armati di buona volontà, vi supporteranno nelle pratiche amministrative che un matrimonio comporta. Vi siete informati al comune su come avvengono le pubblicazioni e sui tempi che ci vogliono per un matrimonio concordatario e/o civile? Provvedete quanto prima, avrete bisogno di raccogliere tutta la documentazione necessaria e di prenotare la data. Non dimenticate inoltre di parlare con il vostro parroco per il corso prematrimoniale (obbligatorio per chi sceglie di sposarsi con rito cattolico) e di preparare il libretto, letture e canti.

 Chiedete se in quella chiesa è a vostra disposizione anche un fioraio e se è possibile dividere le spese con eventuali altre coppie che celebreranno il loro matrimonio nella stessa giornata. Idem per il fotografo sempre che non ne abbiate uno di vostra fiducia o un vostro amico disposto a farvi l’album. Anche questo è un aspetto del planning da non sottovalutare: desiderate un album tradizionale? Patinato? Più immediato? Per le bomboniere (budget permettendo) optate per qualcosa che resti legato in maniera indissolubile a voi, alla vostra storia, in armonia con il tema scelto per il matrimonio.

Capitolo abito, trucco e parrucco: fissato il tetto, vagliate nella vostra città sartorie specializzate e atelier che vantino una equipe interna. Lo stress che precede l’evento sarà notevole e il vostro vestito da sposa, che sia preparato ad hoc o no, necessiterà di alcuni aggiustamenti: una brava stylist abbinata a una sarta capace rappresenteranno la vostra salvezza. Fatevi consigliare anche la biancheria intima da acquistare. Stesso dicasi per trucco ed estetista: fate una prova, la verifica sul campo vi dirà se potete fidarvi o meno come nel caso dell’acconciatura e del parrucchiere, questione prettamente femminile.

Quando mancherà pochissimo, un mese, controllate quanto chiuso fino a quel momento e che cosa vi rimarrà da fare prima del sì. Ecco cosa verificare:
– dove fare le fotografie dopo la cerimonia
– fare qualche prova dei momenti principali della cerimonia
– definire i canti per la celebrazione in chiesa
– ritirare le fedi
– ritirare i vestiti
– definire con parrucchiere ed estetista acconciatura e trucco
– ritirare le bomboniere
– controllare location, menù e distribuzione dei tavoli
– decidere il tipo di bouquet che dovrà essere consegnato il giorno stesso dal fioraio, oppure se sarà la suocera a ritirarlo.

Non dimenticate, prima di iniziare a mettere in moto tutto, di avere ben chiaro qual è il vostro budget.

 

Come organizzare un matrimonio da favola