Matrimonio civile: come renderlo indimenticabile.

Chi ha detto che una cerimonia civile non possa essere emozionante come una religiosa?

Alessandra Marcianò

Alessandra Marcianò Wedding Planner

“Ti sposi in Comune? Ma in Chiesa è più bello!”  E chi l’ha detto?

Se hai deciso di sposarti con rito civile, persegui  la tua strada e non stare ad ascoltare chi ti dice che non sarà emozionante.

Quali sono però le differenze tra cerimonia civile o rito simbolico?

Perchè il matrimonio sia valido civilmente, il rito dovrà essere celebrato presso la casa comunale in presenza dell’Ufficiale di Stato Civile. Alcuni comuni mettono a disposizione, oltre agli uffici comunali, altri luoghi: ville, palazzi antichi, location scenografiche.

Se la vostra scelta cade sul matrimonio in Comune, potrete comunque personalizzare in parte la vostra cerimonia. Studiate una buona colonna sonora, così da sottolineare i momenti più importanti. Non accontentatevi dell’ambiente spoglio che vi viene offerto, ma personalizzatelo con le sedie ed i fiori che più vi piacciono. Non seguite la scaletta stringata che vi propongono, ma aggiungete alcune letture dei vostri ospiti più cari e scambiatevi le vostre personali promesse, preparate pensando proprio alla vostra metà.

Tuttavia, se questa cerimonia civile vi sembra ancora poco emozionante, potrete ricorrere al sempre più utilizzato Blessing. 

Usanza di importazione anglosassone, la coppia decide di sposarsi prima civilmente di fronte all’Ufficiale di Stato Civile, alla sola presenza di testimoni, genitori e pochi altri invitati, e poi rinnova la promessa in un luogo ad alto impatto emotivo.

Sempre più utilizzato, ormai molti sposi optano per questa soluzione, che permette di rendere la cerimonia unica, senza che necessariamente gli invitati sappiano che non ha nessuna valenza legale.

Alcuni pensano sia una farsa, ma non credo sia così, perchè l’emozione che gli sposi provano in quel momento non è nemmeno lontanamente paragonabile ad una sterile firma in Comune.

Come rendere questa cerimonia indimenticabile?

  • Scegliete con cura la persona che celebrerà il rito: potrà essere una persona legata a voi da particolare affetto oppure un celebrante professionista che saprà sottolineare con enfasi i momenti più emozionanti
  • Studiate una buona scaletta musicale: le vostre canzoni preferite, quelle che hanno accompagnato la vostra storia d’amore, quelle che vi fanno emozionare. Sceglietele con cura e accompagneranno la vostra cerimonia fino a creare un’atmosfera magica
  • Personalizzate il rito con letture emozionanti: potranno essere dedicate al vostro amore, alla vostra famiglia, ai vostri amici. Fatele leggere a persone da voi care. O lasciateli liberi di esprimersi in un testo dedicato a voi.
  • Suggellate la cerimonia con riti simbolici dal forte potere emozionale. Ad esempio il Rito della Sabbia, in cui gli sposi mischiano sabbie di colori differenti: le loro singole vite si mischiano a creare una nuova vita che da quel momento non sarà più possibile separare.  La Cerimonia della Luce, in cui andrete insieme ad accendere una candela, simbolo dell’inizio del vostro nuovo percorso. La Legatura delle mani, dove le vostre mani verranno legate con un nastro per simboleggiare l’impegno di una serena vita insieme. Il Rito delle Rose, in cui vi scambierete il vostro primo regalo, simbolo di una costante attenzione negli anni a venire. Per i più artistici, potreste provare l’Unity Painting: rovesciate due tipi di vernice colorata su di una tela bianca o, se preferite, dipingete insieme un soggetto. Questo quadro vi accompagnerà per tutto il resto della vostra vita. Se volete coinvolgere anche i vostri ospiti allora potrete scegliere il Rito del calore degli anelli, in cui un sacchetto contenente le fedi nuziali viene fatto passare di mano in mano fino ad arrivare agli sposi. Ogni invitato avrà così modo, tenendo gli anelli in mano, di fare il proprio augurio silenzioso e personale.
  • Lo scambio degli anelli: potete decidere di concludere il matrimonio in Comune senza il rituale scambio degli anelli. Questo passaggio emoziona più della firma che avrete precedentemente messo, quindi conservatelo per questo momento.  In caso non vi siate sposati in chiesa per via di impedimenti non legati alla vostra fede, potrete sempre far intervenire un parroco a benedire gli anelli.
  • Lo scambio delle promesse: avete presente quei film americani in cui i protagonisti si scambiano romanticissime promesse al momento del sì? Ecco, questo è il vostro momento da veri protagonisti. Potete impararle a memoria, lasciarvi andare all’improvvisazione oppure leggerle. L’importante è che sia qualcosa di veramente vostro, che parta dal vostro cuore e che viene fatta considerando la profonda conoscenza che avete della persona di fronte a voi
  • Infine, non trascurate tutti quei piccoli dettagli che più facilmente si trovano durante una cerimonia religiosa: libretti della cerimonia, ventagli, coni per il riso, bolle di sapone, sacchettini con petali profumati, wedding bags. Spazio alla personalizzazione, il tutto in linea con lo stile del vostro matrimonio. E potrete aggiungere anche degli accessori per i vostri ospiti, che sarebbero magari fuori luogo in chiesa: cappelli, occhiali da sole, ombrellini parasole.

Siete ancora così convinti che la cerimonia civile rischi di essere meno emozionante della cerimonia religiosa?

Alessandra Marcianò

Wedding Planner

Salva

Salva

Alessandra Marcianò Wedding Planner Wedding Planner per il gruppo “SposiAmo Wedding Planners” dal 2008, è co-titolare insieme a Manila Sorvillo, per le sedi di Sanremo e Pavia. Consulente per ogni fase organizzativa, logistica e di immagine in matrimoni e feste private su tutto il territorio nazionale ed estero. https://www.facebook.com/profile.php?id=100009903211883&fref=ts

Matrimonio civile: come renderlo indimenticabile.