La scelta dell’abito da sposa, tra bon-ton, mode e gusti di ciascuna

Siete indecise sul vestito da indossare per il vostro matrimonio? Per voi alcuni suggerimenti. E ricordate di seguire sempre i vostri gusti

Simona Spinola

Simona Spinola Responsabile comunicazione Zankyou.it

State per sposarvi ma ancora siete in alto mare per quanto riguarda la scelta dell’abito da sposa? Ecco un piccolo excursus storico che vi aiuterà a comprendere meglio l’importanza di questa fase, che racchiude i vostri gusti personali ma anche ciò che vi sta meglio oltre a tradizioni ed usanze davvero interessanti.

Jenny Packham 2017

Jenny Packham 2017

Fino al 1800, l’abito delle spose “importanti” non poteva essere assolutamente bianco, ma sfarzoso e colorato; all’epoca, infatti, la tintura dei tessuti era un procedimento complesso e costoso, che non tutte le famiglie potevano permettersi. Dal XIX secolo in poi ed ancora oggi, invece, il bianco è il colore per eccellenza dell’abito nuziale. Possiamo affermare con ragionevole certezza che le regole formali in fatto di matrimonio oggi non sono più rigide come un tempo: se l’abito bianco e lungo (con o senza strascico) è quasi imprescindibile per le prime nozze, sono sempre più numerose le spose in abito corto (ecco qui i più belli per la prossima stagione Bridal), sicuramente indicato per ragazze giovani, “anticonformiste” e per conferire un tono più informale alla cerimonia, accanto ad abiti da sposa colorati, come quelli che vi proponiamo qui per il 2017. La prossima stagione wedding prevede il trionfo del rosa, la nuance romantica per eccellenza!

Foto via Rosa Clará

Foto via Rosa Clará

Premesso che “rompere gli schemi” e cercare novità sono elementi assolutamente compatibili con l’eleganza, osservare alcune semplici regole di bon ton può aiutarci a non commettere errori e cadute di stile nel giorno più bello della nostra vita!

Foto via Pronovias

Foto via Pronovias

Qualche esempio? Evitare scollature troppo generose e schiene nude, coprire le spalle con una stola o uno scialle morbido indossare sempre le calze, evitare make-up ed acconciature appariscenti, non indossare gioielli eccentrici (fanno eccezione perle ed orecchini sobri), scegliere un velo che non sia eccessivamente lungo (lo so, fa molto principessa, ma non è di classe… Grace Kelly docet!)

Foto via Rosa Clará

Foto via Rosa Clará

Insomma, poche regole per mantenere uno stile impeccabile… e poi spazio alla fantasia, ai sogni, ai desideri che diventano realtà, purché il budget lo permetta: ecco una selezione di modelli stupendi sotto i 600 euro.

Salva

Salva

Simona Spinola Responsabile comunicazione Zankyou.it Responsabile di comunicazione per Zankyou.it, Simona, laureata in Comunicazione con un master in Editoria on/off line, ha maturato ampia esperienza in uffici stampa, case editrici ed agenzie di pubblicità. Adora la fotografia, i cactus, i viaggi improvvisati zaino in spalla, sente forte e chiaro il richiamo dell'Asia. Per lavoro scrive e nel tempo libero pure, sempre attenta a catturare nella blogosfera idee originali da proporre alle future spose Zankyou. Ma - per carità - non chiedetele se si vuole sposare. https://www.zankyou.it/

La scelta dell’abito da sposa, tra bon-ton, mode e gusti di ...