L’orsetto che difende i bimbi dal fumo passivo

Ector è un peluche che tossisce ogni volta che qualcuno fuma vicino a lui, proteggendo i bimbi dai danni delle sigarette. Nato dalla collaborazione tra Roche e Trudy

Tratto da: Youtube/ectortheprotector.com 

In Italia il 52% dei bambini, entro i 2 anni, è abitualmente esposto al fumo passivo.

Il fumo passivo, cui sono esposti i nostri figli, è nocivo e pericoloso quanto quello attivo ed è strettamente correlato allo sviluppo di tumori, malattie del sistema cardiocircolatorio e respiratorio.

Ogni anno in Italia ci sono circa 150-300 mila bronchiti e polmoniti sotto i 18 mesi, patologie che si possono ricondurre anche all’esposizione cronica al fumo e causano circa 15 mila ospedalizzazioni nei reparti pediatrici.

Basterebbero questi dati a scoraggiare qualunque adulto a fumare in presenza o prossimità di bambini. Poiché questo, nella maggior parte dei casi, purtroppo non accade, ci hanno pensate Roche e Trudy insieme, con il patrocinio di Women against cancer in Europe (Walce), a ideare e presentare sul mercato un peluche proteggi bambini. Ector, orsetto che tossisce ogni volta che qualcuno fuma vicino.

#EctorTheProtectorBear: il primo giocattolo che protegge i bambini dal fumo. Ector scoraggia i fumatori, avverte i genitori ed educa i bambini a tenersi lontani dalle minacce del fumo.

Morbido e “coccoloso”, Ector è studiato per piacere ai più piccoli, e allo stesso tempo dovrebbe servire da monito per gli adulti che fumano accanto a loro.

Un piccolo passo avanti nella sensibilizzazione e prevenzione dei danni da fumo. Perché troppo spesso i genitori, in maniera superficiale e inconsapevole, diventano causa di gravi danni per la salute dei loro figli.

L’orsetto che difende i bimbi dal fumo passivo