Successo a scuola: la mamma conta più della scuola e del papà

Secondo una recente ricerca Ocse, nell’istruzione dei ragazzi la mamma ha un ruolo fondamentale, molto più del papà e della scuola

Per avere successo a scuola i genitori sono fondamentali e la mamma conta molto più del papà. A rivelarlo una ricerca Ocse dal titolo Ocse Education at a Glance 2016, che ha analizzato i livelli di studio e di abbandono scolastico nei paesi dell’Europa. Secondo la ricerca, un ragazzo i cui genitori hanno terminato gli studi alle medie, i figli avranno una chance su 2 di lasciare la scuola senza conseguire nessun titolo di studio.

Questa categoria di ragazzi viene indicata con il termine di early leavers, ossia adulti che rimarranno per sempre al margine nel mondo del lavoro, vivendo in condizioni di precarietà economiche e di salute. La possibilità di avere successo invece aumenta se la mamma ha completato le superiori, in questo caso il 91 per cento dei ragazzi riuscirà ad ottenere il diploma e potrà accedere all’ascensore sociale per poter trovare un posto nella società che gli garantisca un degno futuro.

A fare la differenza, secondo la ricerca, è proprio la madre, che in questo caso conta molto più del padre e della stessa scuola, per consentire ai ragazzi di terminare gli studi. Il fenomeno è prevalentemente italiano e ha preso in considerazione ben 35 sistemi educativi in altrettanti paesi. Se la mamma conta molto per il futuro dei figli, lo stesso fa la situazione sociale e il backgroud, che spesso, se difficile, può essere un ostacolo all’istruzione. Anche per quanto riguarda la laurea la famiglia d’origine sembra fare la differenza. Fra chi ha genitori laureati e chi no esiste un gap di circa 14 punti percentuali, a dimostrazione che la spinta della mamma anche in questo caso è fondamentale per spingere i ragazzi a completare il loro percorso di studi.

Successo a scuola: la mamma conta più della scuola e del papà