Sport in gravidanza: cosa fare e cosa non fare

Fare movimento nel corso dei nove mesi è fondamentale: ecco come e quale sport praticare durante la gravidanza

Quando scoprono di essere incinta molte mamme si chiedono, fra le altre cose, se potranno continuare a praticare sport, soprattutto se prima erano abituate a fare attività fisica. Una donna incinta, al di là di casi specifici, può sempre praticare sport, l’importante è essere prudenti e avvertire il medico prima di fare attività. Tendenzialmente si possono seguire gli sport che si praticavano prima di rimanere incinta, ma non iniziarne nuovi più intensi.

Sport in gravidanza: cosa fare

Fra gli sport migliori da praticare in gravidanza troviamo soprattutto gli esercizi di Kegel. Si tratta di una serie di esercizi creati dal dottor Arnold Kegel e consistono in una serie di contrazioni volontarie che servono per esercitare i muscoli del pavimento pelvico. Quest’attività è ottima per prevenire e curare l’incontinenza urinaria, problema provocato dall’indebolimento dei muscoli che si verifica durante la gravidanza.

Questo movimento consiste nel contrarre e poi rilassare, secondo alcune sequenze e modalità, i muscoli pubococcigei. Tali muscoli possono essere individuati facilmente dalla mamma interrompendo il flusso urinario mentre si sta facendo pipì. Quando il muscolo è stato individuato la mamma potrà continuare ad esercitarlo in ogni momento della giornata, tramite ripetizioni e durate, con contrazioni che variano d’intensità e brevi pause fra una e l’altra.

Gli sport da praticare in gravidanza

Chi non ha mai praticato sport, ma vuole comunque sentirsi in forma durante la gravidanza, può optare per la camminata. Camminare veloce almeno mezz’ora ogni giorno è un modo semplice, veloce ed economico per stare meglio nel corso dei nove mesi. La camminata infatti aumenta il flusso del sangue e consente di bruciare calorie. Lo jogging invece va bene solamente se si è già allenate, mentre la bicicletta è sconsigliata, soprattutto per il rischio di cadere.

Un altro sport consigliato è il nuoto, perfetto per un ottimo allenamento cardio-vascolare, buono sia per lo stomaco che per le articolazioni. Sono invece da evitare le immersioni, mentre bisogna sempre fare molta attenzione al luogo in cui si nuota, che dovrebbe essere pulito e curato, per evitare che si possa contrarre un’infezione.

Infine durante la gravidanza si possono praticare esercizi aerobici a basso impatto e lo yoga. Per quanto riguarda quest’ultimo esistono addirittura dei corsi specifici.

Sport in gravidanza: cosa fare e cosa non fare
Sport in gravidanza: cosa fare e cosa non fare