Orecchioni in gravidanza: cause, sintomi e rimedi

Scopriamo insieme cause, sintomi e rimedi contro gli orecchioni in gravidanza

La parotite, chiamata più comunemente orecchioni, è una malattia che può colpire le donne anche durante la gravidanza, causando non pochi problemi. Questo virus è classificato nel gruppo delle malattie esantematiche di origine virale, fra cui troviamo anche il morbillo e la varicella e durante la gestazione può provocare rischi sia per il bambino che per la madre.

I sintomi degli orecchioni in gravidanza

I sintomi degli orecchioni durante la gravidanza, sono quelli tipici della malattia. In particolare si avverte dolore e forte gonfiore nella zona delle ghiandole salivari, al pancreas e alle ovaie. Solitamente la donna sperimenta difficoltà a deglutire, spossatezza e febbre.

I rischi degli orecchioni in gravidanza

Gli orecchioni contratti in età adulta possono portare varie conseguenze sia nelle donne che negli uomini. Negli uomini questa patologia può provocare sterilità, ma anche pancreatite e meningite parotitica. Oltre a questi problemi, se si contrae la malattia durante la gravidanza ci può essere qualche rischio per lo sviluppo del bambino. Il periodo più critico è quello individuato nelle prime dodici settimane, durante le quali si potrebbe verificare un aborto spontaneo.

Cure per il morbillo in gravidanza

A scopo preventivo si consiglia sempre alle donne che sono in età fertile di effettuare il vaccino per gli orecchioni, soprattutto se non hanno mai contratto il virus e se hanno in programma una gravidanza. Nel caso in cui il morbillo venga contratto durante la gravidanza il medico prescriverà la cura più adatta al paziente. In qualsiasi caso è importante non assumere mai antibiotici, prima di tutto perché farebbero male al bambino e in secondo caso perché sono inutili contro il morbillo. Gli unici farmaci che possono debellare la malattia sono gli antipiretici, che consentono di abbassare la febbre, ma anche in questo caso sarà lo specialista, valutato l’evolvere della malattia, a scegliere quale terapia sia la migliore. Restano comunque valide alcune indicazioni, come consumare pasti solidi oppure semisolidi, per rendere più semplice la deglutizione e riposare molto, consentendo al fisico debilitato di riprendersi.

Orecchioni in gravidanza: cause, sintomi e rimedi