I bambini intelligenti si arrampicano sugli alberi e si sporcano nel fango

Giocare all'aria aperta ha effetti benefici sulla salute e sullo sviluppo fisico ed emotivo del bambino

Una recente ricerca scientifica sostiene che un bambino su dieci non si è mai arrampicato su un albero e non conosce i giochi all’aperto, nemmeno i più diffusi come un due tre stella, nascondino, palla avvelenata o mosca cieca e non sa nemmeno andare in bicicletta. E se per molti adulti sopra i 40 anni i migliori ricordi d’infanzia sono il legati ai giochi all’aria aperta per tanti bambini di oggi non sarà così.

I parchi e i boschi sono ricchi di stimoli e sfide per i bambini, permette di scatenare la fantasia e creare una serie infinita di giochi: arrampicarsi, studiare gli insetti, fare i nodi con le corde, costruire altalene o capanne. Vivere all’aperto significa vivere a contatto con la natura e con i coetanei, sporcarsi rende felici e attivi i bambini con effetti benefici sulla salute e sullo sviluppo fisico ed emotivo. Arrampicarsi su un albero e non cadere insegna che per raggiungere un obiettivo ci vuole concentrazione e sforzo.

Attualmente solo il 21% dei bambini esce fuori a giocare tutti i giorni all’aria aperta, anche se al 71% dei loro genitori veniva permesso. I bambini che vivono in città non sanno cosa si perdono, trascorrendo la maggior parte del tempo in casa attaccati alla tv o ai computer si lasciano sfuggire occasioni importanti per crescere.

La colpa in realtà è tutta dei genitori a cui non interessa che i loro bambini si arrampichino su albero, si sporchino di fango o rincorrano delle rane, e non per problemi di sicurezza del vicinato o fattori economici, la questione è la pigrizia, i genitori sono stanchi e preferiscono restare in casa con i figli piuttosto che portarli fuori a esplorare e sporcarsi. Spesso salute, pulizia e sicurezza sono scuse per evitare che i bambini facciano determinate attività.

La ricerca – che ha esaminato 12.000 famiglie con bambini dai 5 ai 12 anni – ha scoperto che in oltre 10 paesi, i bambini trascorrono in media solo 30 minuti al giorno a giocare all’aperto. Negli USA, per esempio la metà dei bambini in età prescolare non esce a giocare fuori casa tutti i giorni. Nel Regno Unito idem: il 64% dei bambini esce fuori a giocare meno di una volta alla settimana e il 20% non si è mai arrampicato su un albero.

Ecco tutto quello che i bambini imparano se vivono anche all’aria aperta:
A prendere decisioni, risolvere problemi, controllare se stessi e seguire le regole
A gestire le emozioni, incluse rabbia e paura
A sviluppare la creatività
A essere indipendenti e responsabili
A appassionarsi e sviluppare interessi propri
A fare amicizia e ad andare d’accordo con gli altri
A essere felici

Due scrittrici britanniche Jo Schofield e Fiona Danks hanno scritto un libro su 101 cose da fare all’aria aperta prima di diventare troppo grande: Go Wild -101 things to do outdoors before you grow up, un piccolo compendio di tutte le attività che si possono fare all’aperto, dalle più tradizionali alle più innovative.

Forse è il caso per i genitori di rispolverare un po’ di giochi all’aria aperta, vincere la pigrizia e portare i figli a sporcarsi e divertirsi nei giardini.

I bambini intelligenti si arrampicano sugli alberi e si sporcano nel&n...