La gravidanza: trentesima settimana

Nella trentesima settimana di gravidanza il bambino cambia posizione e possono presentarsi le contrazioni di Braxton - Hicks

Nella trentesima settimana di gravidanza il bambino si posiziona a testa in giù e si prepara al parto. La mamma è giunta al settimo mese e sta per entrare nell’ottavo. Nella trentesima settimana di gravidanza il piccolo è giunto nella fase di media prematurità e se dovesse nascere le probabilità di farcela sono abbastanza alte. In questo periodo è fondamentale seguire uno stile di vita sano ed evitare stress e stanchezza che potrebbero favorire l’insorgere di contrazioni. Questo è anche il momento giusto per richiedere un congedo lavorativo, che può essere valutato anche con l’aiuto del proprio ginecologo.

I sintomi della trentesima settimana di gravidanza

La mamma inizia a sentirsi meglio, il respiro migliora e il bruciore di stomaco si attenua. Nella trentesima settimana di gravidanza comunque sia il peso va tenuto sotto controllo, soprattutto perché un’alimentazione sbagliata potrebbe far sentire la donna incinta subito piena e gonfia. Meglio invece preferire pasti leggere, piccoli e frequenti, più facili da digerire. Nella trentesima settimana di gravidanza possono presentarsi le contrazioni di Braxton – Hicks, si tratta di un fenomeno isolato provocato dal progesterone che ha il compito di controllare la contrazione uterina. Spesso a provocarle è anche lo spostamento del bambino che in queste settimane, quando la gestazione si avvia verso la fine, può mettersi a testa in giù preparandosi ad uscire. Solitamente, per essere nella norma, le contrazioni di Braxton -Hicks non dovrebbero essere più di 5 in un’ora. Infine se sono accompagnate da vampate di calore e tachicardia possono indicare il rischio di un aborto. Se si presentano con una certa regolarità è importante contattare il medico. Quest’ultimo probabilmente richiederà un monitoraggio della cervice uterina per accertarsi che sia ben chiusa.

Com’è il bambino nella trentesima settimana di gravidanza

Gravidanza trentesima settimanaNella trentesima settimana di gravidanza il feto pesa 1150 grammi ed è lungo 38 centimetri. Il cervello procede nel suo sviluppo, la pelle è più liscia ed è in grado di inghiottire e succhiare, gesti che saranno fondamentali quando verrà al mondo. Il bambino oramai si muove parecchio nella pancia della mamma. I movimenti si vedono in modo chiaro e se non si trova comodo il piccolo fa capire subito di voler cambiare posizione.

 

Per altre informazioni sulla gravidanza leggi anche:
La gravidanza: trentunesima settimana
La gravidanza: trentaduesima settimana
La gravidanza: trentatreesima settimana
La gravidanza: trentaquattresima settimana
La gravidanza: trentacinquesima settimana

La gravidanza: trentesima settimana