Gravidanza: come rimanere incinta di un maschio

Come rimanere incinta di un maschio? Se prima della gravidanza si seguono alcuni consigli la possibilità di avere un maschio aumenta

Il sesso del bambino non si può scegliere a priori, ma chi sogna di rimanere incinta di un maschio potrebbe seguire alcune indicazioni per tentare di avere un maschietto.

Come rimanere incinta di un maschio

Per avere un maschio l’ovulo femminile dovrà essere fecondato da uno spermatozoo con cromosoma Y. Gli spermatozoi Y sono più piccoli e veloci, ma anche più deboli rispetto a quelli con cromosoma X che determinano la formazione di una femmina. Ad ostacolare la sopravvivenza degli spermatozoi Y è principalmente il PH dell’ambiente vaginale che si può alterare attraverso l’alimentazione per tentare di aiutare lo spermatozoo in modo che arrivi più velocemente a fecondare l’ovulo.

Cosa mangiare dunque per poter concepire un maschio? Gli spermatozoi Y sono favoriti dalla presenza di un ambiente vaginale alcalino. Per determinare queste condizioni è necessario seguire prima del concepimento una dieta che escluda i latticini e i cibi acidi dolci. Le donne che sognano di rimanere incinta di un maschietto dovrebbero consumare anche tanti carboidrati, in particolare pane e derivati, e molte proteine, assunte grazie alla carne rossa e al pesce. Per quanto riguarda le verdure è consigliabile aumentare il consumo di piselli, funghi e zucchine. Un altro alimento che aiuterebbe nel concepimento sarebbe il caffè, in grado di creare nella vagina l’ambiente adatto.

Per rimanere incinta di un maschio è importante anche la tempistica. Esistono quindi dei giorni migliori per iniziare una gravidanza. Gli spermatozoi Y infatti non sopravvivono a lungo nella donna, ciò significa che se l’ovulazione si verifica due o tre giorni dopo il rapporto sessuale, non riusciranno a raggiungere l’ovulo per primi e saranno superati  dagli spermatozoi X che provocano la nascita di una femmina. Dunque per avere un bimbo, il rapporto sessuale dovrebbe avvenire 24 ore prima dell’ovulazione e al massimo 12 ore dopo. Per capire se il momento è giusto, la futura mamma dovrebbe osservare il muco cervicale, che dovrebbe essere filamentoso e denso, ma anche valutare la temperatura basale.

Infine anche le posizioni sessuali aiuterebbero il concepimento di un maschio o una femmina. Per favorire gli spermatozoi Y sarebbero migliori le posizioni che consentono una penetrazione profonda e portano gli spermatozoi vicini alla cervice uterina. Inoltre sarebbe meglio evitare l’orgasmo, perché quest’ultimo produce una sostanza in grado di rendere la vagina più alcalina.

Gravidanza: come rimanere incinta di un maschio
Gravidanza: come rimanere incinta di un maschio