Gravidanza: i controlli da fare prima di rimanere incinta

Prima di iniziare una gravidanza è fondamentale effettuare alcuni controlli per la salute della mamma e del bambino

Le donne che desiderano avere un figlio, prima di rimanere incinta e iniziare una gravidanza, dovrebbero sottoporsi ad una serie di controlli. Si tratta di esami che sono importanti sia prima che durante la gravidanza e che consentono di escludere o verificare la presenza di malattie che potrebbero risultare dannose per la salute della mamma e del bambino.

I controlli da fare prima di rimanere incinta

  1. Toxoplasmosi – Si tratta di un’infezione provocata da un parassita che si trova negli uccelli e nei mammiferi, in particolare i gatti. Non è una patologia grave ed è asintomatica, ma se viene contratta durante la gravidanza può provocare dei danni al feto, causando problemi al sistema nervoso. Per questo prima della gravidanza è importante effettuare dei controlli per valutare la presenza di anticorpi utili contro la toxoplasmosi, come E.I.A e gli IgG e IgM.
  2. Rosolia – Il virus della rosolia se viene contratto in gravidanza può causare gravi malformazioni al feto, poiché riesce a superare la placenta. Può causare la rosolia congenita, CRS e provocare nel bambino disturbi quali sordità, problemi a cuore, milza e fegato. Come per la toxoplasmosi è fondamentale che la mamma possieda gli anticorpi per combattere questa malattia.
  3. Test di Simmel – Si tratta di un test che ha come scopo quello di valutare la resistenza osmotica eritrocitaria. Il test di Simmel insieme ad altre analisi consente di scoprire se la mamma è portatrice sana di talassemia.
  4. Esame citologico e controllo della cervice vaginale – Il pap-test è un esame fondamentale per escludere la presenza di Papilloma Virus, fra i responsabili del tumore all’utero. Allo stesso modo è fondamentale escludere la presenza di infezioni o di qualsiasi altro tipo di patologia che potrebbe creare un danno al feto.
  5. Esame per i papà –  Oltre alla mamma, anche il futuro papà dovrebbe sottoporsi ad alcuni controlli. Fra questi il test di Simmel, ma anche le analisi del sangue per valutare lo stato di salute.
  6. Esami di coppia – Quando decidono di avere un figlio entrambi i futuri genitori devono sottoporsi ad una serie di controlli ed esami in coppia. Fra questi uno dei più importanti è il test per il virus dell’immunodeficienza (HIV) e il gruppo sanguigno.
Gravidanza: i controlli da fare prima di rimanere incinta