Gravidanza: come calcolare il gruppo sanguigno del bambino

Come calcolare il gruppo sanguigno del bambino durante la gravidanza? Ecco tutte le informazioni utili

Durante la gravidanza molte mamme si chiedono quale sarà il gruppo sanguigno del bambino della pancia. Questa è una caratteristica molto importante, ma soprattutto ereditata da entrambi i genitori.

I tipi di gruppo sanguigno

Il gruppo sanguigno viene ereditato dal padre e della madre, proprio per questo motivo esistono numerose combinazioni possibili. Il gruppo più raro è quello AB (4%), ma anche il B (8%). I gruppi sanguigni più comuni sono invece quello A e lo zero. Secondo gli ultimi dati diffusi da Avis, circa il 47% della popolazione italiana è gruppo A, mentre il 41% è zero.

I tipi di gruppo sanguigno sono:

  • Gruppo sanguigno A (positivo oppure negativo)
  • Gruppo sanguigno B (positivo oppure negativo)
  • Gruppo sanguigno AB
  • Gruppo sanguigno zero

Calcolare il gruppo sanguigno del neonato

Che gruppo sanguigno avrà mio figlio?  Conoscendo il gruppo sanguigno della madre e del padre è possibile calcolare in modo approssimativo quello del bambino. Si tratta solo di percentuali, che saranno poi confermate o smentite al momento della nascita del piccolo. Sono infatti i geni della madre e del padre a determinare il gruppo sanguigno del neonato. Ad esempio, se la coppia dei genitori presenta una mamma con gruppo A e un papà con gruppo B, il figlio con alta probabilità avrà gruppo 0.

Conoscere il gruppo sanguigno dei genitori è importante anche prima della gravidanza e al momento del concepimento. Il gruppo sanguigno e fattori genetici come l’RH, possono infatti aiutare i medici ad escludere delle incompatibilità che potrebbero essere dannose. o peggio ancora letali, per il bambino.

Per ogni caratteristica del corpo il bambino erediterà un gene dalla madre e uno dal padre, divenendo di gruppo A (dominante), B (dominante), zero (recessivo), o AB. Chi appartiene al gruppo A può essere AA, avendo ereditato la caratteristica A dal padre e dalla madre, oppure A0 ereditando la caratteristica zero da uno dei genitori e la A dall’altro. Anche una sola A fa sì che la persona faccia parte del gruppo A.

La stessa cosa accade per il gruppo B che potrà essere BB o B0. Il gruppo zero può essere solamente 00, mentre in quello AB il bambino avrà ereditato una A e una B da uno dei due genitori.

Gravidanza: come calcolare il gruppo sanguigno del bambino