Elementari: come affrontare il primo giorno di scuola

IL primo giorno della scuola elementare segna l'inizio di una nuova tappa, una graduale entrata nel mondo degli adulti. Ecco come affrontarlo

Il primo giorno di scuola elementare verrà, probabilmente, ricordato per sempre. Si tratta del passaggio dall’età infantile, a quello un po’ più fanciullesca. La scuola elementare accompagnerà gli allievi fino all’età in cui diventeranno dei teenager che entreranno nella scuola media. Per affrontare il primo giorno di scuola elementare serve molto coraggio: è una sfida ricca di cambiamenti e novità, alle quali ognuno potrebbe reagire in maniera radicalmente diversa. Nella scuola elementare è diverso quasi tutto. A partire dalle regole, passando per le amicizie e le varie competizione, e terminando persino con i voti.

Il primo giorno di scuola elementare rappresenta un confronto con il futuro. Riusciranno i bambini a reggerlo, oppure cadranno vittima degli attacchi di panico e di ansia, che spesso capitano? Dopo i vari giochi svolti nella scuola materna, toccherà imboccarsi le maniche e studiare. Matematica, italiano, inglese e altre materie saranno proposte ai piccolini per inserirli gradualmente nel mondo degli adolescenti. La situazione, insomma, va affrontata al meglio. Niente niente ansia, dubbi o paure. Il cambiamento è certamente positivo e necessita di un sorriso.

Il primo giorno di scuole elementari necessita di spiegazioni: meglio parlargliene al bambino per aiutargli ad affrontare il tutto con più facilità. Tuttavia, non bisogna portare i piccolini sulla strada sbagliata. Pretendere tropo da dei bambini e voler sin da subito dei voti alti è sbagliato. Potrebbe comportare uno stress, che in più dei casi si tradurrebbe in un esaurimento nervoso prima del previsto. L’ansia da prestazione influisce negativamente, e visti i molteplici cambiamenti, è meglio eliminarla sin da subito. Sembra un piccolo accorgimento, eppure porta quasi sempre a risultati sorprendenti.

Gli altri dettagli di cui bisogna parlare ai piccoli, riguardando le nuove amicizie che si dovranno fare, delle varie gite in luoghi meravigliosi organizzati dalla scuola, delle merende, delle varie recite e di tanto altro ancora. Tutto questo farà sì che il bambino veda la scuola nell’ottica positiva, e non come un costante impegno e cui non si può rinunciare. Un altro aspetto da non ignorare, è la mattina del primo giorno di scuola elementare. Non bisogna forzare troppo le cose. Non avere fretta, e non mettergliene ai piccoli. Il tutto deve svolgersi in calma e serenità.

Elementari: come affrontare il primo giorno di scuola