Droghe in gravidanza: i rischi per il bambino

Il consumo di droghe in gravidanza è pericoloso sia per il bambino che per la mamma e apporta molti rischi

Secondo alcuni dati in Italia sono oltre 27mila le donne tossicodipendenti. Come accade per il fumo, la droga può provocare in gravidanza gravissime conseguenze nel feto, che possono variare a seconda della droga che si assume.

Gravidanza e marijuana

Secondo alcuni studi il consumo di marijuana durante il primo trimestre di gravidanza non comporta l’insorgenza di anomalie nel feto, anche se ad oggi questa teoria è dibattuta in ambito scientifico. Il principio attivo di tale sostanza infatti riesce ad attraversare la parete della placenta ad arrivare al bambino. Il rischio maggiore è quello di ritardo nella crescita, ma anche di scollamento della placenta e aborto.

Gravidanza e cocaina

La cocaina è uno stimolante del sistema nervoso che riesce ad attraversare la placenta e a raggiungere il bambino. I rischi nel consumo di questa sostanza sono aborto, parti prematuri ed ematoma retroplacentare. I neonati di donne che consumano cocaina nascono solitamente con un peso e una statura inferiore, spesso possono soffrire di paralisi cerebrale o avere handicap visivo e uditivo.

Gravidanza ed eroina

La dipendenza da eroina è senza dubbio una fra le più pericolose per le donne incinta. Solitamente i medici scelgono addirittura di non sospendere il consumo, perché questo potrebbe provocare sofferenze pericolose per il bambino. L’eroina limita la crescita del feto e può provocare aborti o morte fetale. Sono moltissimi i neonati nati morti, in seguito al consumo di eroina da parte della madre.

Gravidanza, LSD e anfetamine

Ad oggi gli effetti di LSD e anfetamine sulle donne incinta non sono chiari, anche se sono state riscontrate nei bambini anomalie congenite. In questo caso il rischio è quello di morte fetale e aborto.

Gravidanza ed exctasy

Studi scientifici hanno dimostrato che il consumo di exctasy durante la gravidanza può provocare malformazioni congenite nel bambino, in particolare al livello degli arti e del cuore, ma anche causare aborti spontanei. La maggior parte di questi neonati inoltre rischia di nascere morto.

Droghe in gravidanza: i rischi per il bambino