Diventare genitori allunga la vita: lo dice la scienza

Uno studio dimostra che chi ha figli vive mediamente due anni in più di chi non ha prole. E il divario cresce con l'aumentare dell'età

Nonostante le notti insonne, le preoccupazioni legate alla loro crescita e alla loro educazione, avere figli allunga la vita. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta da Karin Modig, del Karolinska Institutet di Stoccolma, e pubblicata sul Journal of Epidemiology & Community Health. A 60 anni di età, l’aspettativa di vita di chi è genitore è più lunga di due anni, rispetto a chi non ha procreato. Dunque, una differenza significativa. Nello specifico i padri tendono a vivere due anni in più degli uomini senza figli e le madri 18 mesi in più rispetto alle altre donne. Il divario cresce con l’aumentare dell’età.

Gli esperti hanno analizzato l’aspettativa di vita di 704.481 maschi e 725.290 donne, tutti nati tra 1911 e 1925. Confrontando i dati a 60 anni di età, è emerso che i genitori in media vivono più a lungo di chi non  lo è.

Lo studio non ha individuato una relazione di causa-effetto, ma sottolineato che avere figli permette di avere una vita più lunga ed è vantaggioso specialmente nell’ultima fase dell’esistenza, poiché la prole garantisce supporto e aiuto.

Come ha sottolineato la dottoressa Karin Modig: “Avere bambini è associato con una maggiore longevità, in modo particolare e in senso assoluto in età anziana. Il supporto di bambini divenuti adulti ai loro genitori divenuti anziani è importante per la loro salute e longevità“.

In termini numerici questo significa che le mamme vivono in media 84,6 anni, mentre le donne senza figli 83,1. I padri vivono mediamente 80,2, mentre gli uomini senza bambini 78,4.

Diventare genitori allunga la vita: lo dice la scienza
Diventare genitori allunga la vita: lo dice la scienza