Dieta in gravidanza: come creare il menù perfetto

La dieta della futura mamma deve essere varia e bilanciata. Ecco perché, durante la gravidanza, conviene studiare un menù ad hoc

Durante la gravidanza, la dieta gioca un ruolo fondamentale per il benessere della mamma e il corretto sviluppo del bambino. Per questo, bisogna scegliere con attenzione i cibi da inserire nel proprio menù giornaliero.  Il fabbisogno di alcuni nutrienti aumenta sensibilmente e la donna in attesa deve alimentarsi in modo sano, vario e bilanciato. Per evitare di mettere su chili in eccesso o di contrarre patologie che possano mettere a rischio la gestante e il feto, una buona idea è quella di studiare un menù settimanale ad hoc, così da poter sapere cosa mangiare e quando. La dieta perfetta in gravidanza prevede cinque pasti in un giorno, ossia i tre principali – colazione, pranzo e cena – più due spuntini leggeri, così da ripartire le calorie in modo equo.

Come creare il menù perfetto per la gravidanza

Colazione. La prima colazione dovrebbe prevedere una tazza di latte accompagnata da 3-4 fette biscottate o cereali. Se si è intolleranti al lattosio, si può scegliere il latte di soia o di riso. In alternativa, si può fare colazione con yogurt e frutta fresca, associandoli sempre ad un prodotto a base di cereali.

Spuntino. A metà mattino, si può bere una spremuta di frutta fresca, oppure optare per una macedonia, uno yogurt o una galletta di riso soffiato.

Pranzo. Nel menù per la gravidanza, la pasta è uno degli alimenti principe, perché, rispetto al riso o al pane, ha un indice glicemico più basso ed è un’ottima fonte di energia. L’ideale è di abbinarla a sughi leggeri, magari a base di verdura, oppure ai legumi. Meglio prediligere pasta e pane integrali, ricchi di fibre. Come secondo, si può consumare un’insalata mista o di pomodori, accompagnate da una scaglia di grana.

Merenda. Gli spuntini pomeridiani sono particolarmente importanti, durante la gravidanza, perché mangiare poco e spesso aiuta a combattere la nausea, oltre agli attacchi di fame. Anche la merenda, però, deve essere equilibrata. Evitate perciò i dolci, preferendo uno yogurt magro, accompagnato da una banana, oppure del pane con il formaggio.

Cena. La cena non deve essere troppo pesante, altrimenti si rischiano problemi di digestione e insonnia. Nel pasto serale, cercate sempre di alternare giornalmente il consumo di carne, pesce e uova. Un’orata al sale, accompagnata da una porzione di cicoria lessa oppure una bistecca di vitello con del cavolfiore cotto al vapore sono piatti leggeri, nutrienti e prelibati, ideali per una cena con i fiocchi.

Dieta in gravidanza: come creare il menù perfetto
Dieta in gravidanza: come creare il menù perfetto