Come organizzare la zona fasciatoio

Per organizzare la zona fasciatoio in maniera ottimale e scegliere il modello più adatto, bisogna usare dei piccoli accorgimenti. Ecco come fare

Il cambio del pannolino è un momento molto importante per il neonato. Ecco perché è fondamentale organizzare la zona fasciatoio in maniera ottimale, così da avere tutto il necessario a portata di mano e vivere serenamente questa magica esperienza.
In commercio, esistono diversi tipi di fasciatoio, da quelli classici che vanno appoggiati sulla cassettiera, ai fasciatoi che possono essere posizionati direttamente sulla vasca da bagno. La scelta di un modello piuttosto che di un altro dipenderà dallo spazio che si ha a disposizione per il cambio del pannolino e dal fattore praticità. In linea di massima, si consiglia di posizionarlo ad un’altezza comoda per il cambio, onde evitare dolori alla schiena.

Come scegliere il fasciatoio

Prima di scegliere il fasciatoio per il proprio bambino, bisogna calcolare le dimensioni della stanza nella quale verrà collocato. Qualora si avesse molto spazio a disposizione, si può optare per un mobiletto fasciatoio dotato di ripiani, ottimo per contenere il cambio del neonato. Se, invece, lo spazio è ridotto e il fasciatoio va collocato in un bagno molto piccolo, la soluzione più ottimale è il modello a muro o da agganciare alla vasca. E’ preferibile che la zona del cambio del pannolino sia organizzata in modo pratico: si può pensare, perciò, ad un fasciatoio con vaschetta incorporata, così da unire il momento del cambio a quello del bagnetto. Per la sicurezza del neonato, molte mamme consigliano modelli di fasciatoio senza buchi, per evitare che le dita del bebè vi restino incastrate, e dotate di barre laterali, così da contenere le spinte del piccolo che, scalciando, potrebbe finire sul fianco.

L’occorrente per il fasciatoio

Il bambino non va mai lasciato solo sul fasciatoio, neppure per pochi istanti. Ecco perché è necessario avere tutto a portata di mano durante il cambio del pannolino. Per essere organizzata al meglio, la zona fasciatoio deve contenere:

  • Pannolini
  • Cambio completo (tutina, maglietta intima o body, calzini)
  • Asciugamani puliti e asciutti
  • Crema protettiva
  • Detergente e dischetti di cotone o salviettine umidificate (qualora l’acqua non sia immediatamente disponibile)
  • Pomate o flaconi specifici

Il momento del cambio può diventare anche un pretesto per giocare un po’ con il bebè, perciò non dimenticate di mettere qualche giocattolo nella zona fasciatoio.

Come organizzare la zona fasciatoio