Bimbi in auto: ecco app e dispositivi anti-abbandono da installare

Per evitare di dimenticare i bimbi in auto esistono numerose app per Smartphone e dispositivi anti-abbandono: ecco quali

Bimbi dimenticati in auto. Quante volte abbiamo letto l’ultima tragica notizia di Tamara, la bimba di sedici mesi fatalmente abbandonata in macchina dalla sua mamma? Tante. E altrettante volte ci siamo chiesti, tutti, mamme, papà, nonni, tate, se ci siano effettivamente dei modi per evitare che queste tragedie continuino a verificarsi. La risposta è “sì”: la tecnologia, proprio quella che usiamo ogni girono declinata in app per lo Smartphone o dispositivi computerizzati, può aiutarci a mettere un fermo all’abbandono dei piccoli sul seggiolino. L’amnesia dissociativa, termine tecnico con cui gli esperti indicano questo momentaneo black out del cervello, può colpire tutti, soprattutto in momenti critici della nostra vita, condita sempre più da troppi impegni e stress.

Prima di passare a soluzioni hi-tech, ecco alcuni metodi semplici per “rompere” la routine quotidiana e non incorrere in questo tipo particolare di amnesia. Dopo aver posizionato il bimbo sul seggiolino, lasciate la borsa di fianco a lui in modo da rendervi conto del vostro passeggero quando andrete a “recuperarla” prima di scendere dalla macchina. Altra possibilità: mettete sul sedile anteriore alcuni effetti personali del piccolo: un pannolino, un ciuccio, le salviette, quello che volete. In questo modo, a macchina ferma, la prima cosa che vi verrà in mente sarà proprio il vostro baby passeggero, che magari durante il viaggio si è assopito, “cancellando” a livello sonoro la sua presenza nell’abitacolo.

Per quanto riguarda le app, il Gps di Google “Waze” ha impostato un promemoria per ricordarvi che il bimbo è in auto, con una notifica sul cellulare una volta arrivati a destinazione. Stesso concetto per “Infant Reminder”, mentre con “Kars4Kids Safety” potrete collegare il mobile all’auto: una volta spenta, arriverà una notifica sonora o visiva per ricordarvi del bimbo sul seggiolino.

Infine, parliamo dei dispositivi di allarme sul baby sedile: l’Istituto Tecnico di Bibbiena, già da diversi anni, ha ideato un seggiolino anti-abbandono, premiato anche dal Cnr. “Ricordati di me”, questo il nome del dispositivo, può mandare sms o email ai genitori, far suonare il clacson o attivare le quattro frecce della macchina, tutte notifiche per segnalare che il piccolo passeggero si trova ancora sul seggiolino. Il sistema di allarme viene attivato qualora si verifichino questi eventi nello stesso momento: bimbo ancora legato sul seggiolino, macchina spenta, apertura della portiera anteriore e uscita di chi era al volante.

Bimbi in auto: ecco app e dispositivi anti-abbandono da installar...