Alimentazione in gravidanza: le proteine

Durante la gravidanza, il fabbisogno proteico della donna aumenta. L'ideale è trovare la giusta combinazione tra proteine animali e vegetali

Seguire un’alimentazione corretta durante la gravidanza è fondamentale per il benessere della madre e del bambino, così come è importante assumere le giuste proteine che serviranno a formare il tessuto osseo, la massa muscolare e le cellule del feto. Già fin dalle prime settimane di gravidanza, il fabbisogno proteico della donna aumenta, proprio perché deve far fronte anche alle esigenze del bambino che si sta formando. Durante la gravidanza, il giusto apporto di proteine è di circa 1 grammo per ogni kg di peso corporeo nel primo trimestre, di 9 g nel secondo e di 28 grammi per ogni kg di peso corporeo nel terzo trimestre.
Per una corretta alimentazione in un periodo così delicato come la gravidanza, è consigliato preferire le proteine di origine animale, perché hanno un valore biologico più elevato, rispetto a quelle contenute nei cereali e nei legumi.

Le proteine animali in gravidanza

Le proteine animali si trovano in:

  • Carne
  • Pesce
  • Uova
  • Formaggi

Le proteine animali sono considerate di alto valore nutrizionale, in quanto contengono tutti gli amminoacidi essenziali nelle giuste proporzioni. Tuttavia, durante la gravidanza è importante trovare il giusto equilibrio tra le proteine animali e quelle che provengono da alimenti di origine vegetale. In questo periodo è preferibile consumare maggiormente le carni magre, il pollo privato della pelle e il pesce, ricco di Omega 3, importante per lo sviluppo degli occhi e del cervello del feto.

Le proteine vegetali in gravidanza

Le proteine vegetali si trovano in:

  • Legumi
  • Cereali e derivati
  • Soia
  • Frutta secca
  • Quinoa
  • Verdura e ortaggi

Rispetto alle proteine animali, quelle vegetali non sono sufficienti a coprire il fabbisogno d’amminoacidi essenziali. Pertanto, chi segue una dieta vegetariana o vegana in gravidanza dovrebbe studiare una combinazione variata di proteine vegetali, così da assumere tutti gli amminoacidi essenziali che servono al corretto sviluppo dei tessuti, delle cellule e degli organi interni del bambino. I legumi possono garantire un apporto proteico pari a quello contenuto nelle proteine animali, ma solo se associati ai cereali, come pasta e pane.

Alimentazione in gravidanza: le proteine