Viggo Mortensen, attore: biografia e curiosità

Viggo Mortensen è stato uno degli attori più apprezzati e rinomati all'interno del panorama cinematografico, ecco alcune informazioni utili sulla sua vita e sulla carriera

Viggo Mortensen è nato il 20 ottobre 1958 nella città di New York. E’ un importante attore statunitense, dalle origini danesi. Ha ottenuto un grande successo in seguito all’interpretazione di “Aragon” nella nota trilogia cinematografica “Il signore degli Anelli“. Non solo, Viggo Mortensen ha recitato in altre importanti pellicole come “Delitto perfetto”, “Allarme rosso” e “Oceano di fuoco”. Inoltre, dopo l’uscita del film “La promessa dell’assassino”, l’attore ha vinto ai Premi Oscar come migliore attore protagonista, grazie anche all’affascinante pellicola intitolata “A Dangerous Method”, particolarmente apprezzata da tutti gli amanti del grande schermo. Ha anche recitato al fianco di Sylvester Stallone nella pellicola “Daylight – Trappola nel tunnel”. Viggo Mortensen non è soltanto un attore di grande fama, ma anche un uomo particolarmente affascinante e di talento, grazie al suo sguardo profondo e alle sue innate doti artistiche. Infatti, questo personaggio nutre anche ulteriori passioni come ad esempio quella della musica, della fotografia e della poesia. Si tratta quindi di un vero e proprio artista a tutti gli effetti. Viggo Mortensen è nato a Manhattan ed è il primogenito di tre figli della coppia composta dal padre Viggo Peter Mortensen Sr. e dalla madre Grace Gamble. Quest’ultima è originaria degli Stati Uniti mentre il padre è di origine danese. La coppia si conobbe durante una vacanza ad Oslo, in Norvegia e fra i due fu subito amore.

Dopo la nascita della loro relazione, i due diedero vita al loro matrimonio e decisero di sposarsi in Olanda con una cerimonia luterana. Il nonno di Viggo Mortensen era originario della Nuova Scozia (Canada) mentre la nonna era di origine norvegese. Oltre alla grande fama raggiunta in seguito alla partecipazione ne “Il Signore degli Anelli”, Viggo Mortensen ha ottenuto un’enorme notorietà grazie al film “Soldato Jane” al fianco di Demi Moore. L’infanzia del piccolo Viggo è stata piuttosto movimentata a causa del mestiere del padre, spostandosi costantemente tra Danimarca, Argentina e Venezuela. Una volta che la famiglia si è trasferita in Argentina, Viggo inizia ad apprendere ed imparare la lingua spagnola. Durante quel periodo suo padre era il gestore di un ranch e si occupava di alcune aziende agricole per l’allevamento di polli. Sempre in quel periodo, nacquero gli altri figli della coppia, ovvero i fratelli minori di Viggo, di nome Charles e Walter che attualmente svolgono entrambi il mestiere di geologi. Viggo Mortensen, alla sola età di 11 anni, ha dovuto affrontare un periodo piuttosto complesso e difficoltoso relativo alla sua famiglia, ovvero il divorzio dei suoi genitori.

In seguito a questo triste episodio, la madre si trasferì nuovamente a New York, mentre il piccolo Viggo ed il padre andarono a vivere a Copenaghen. Ma subito dopo, sia il padre che il figlio tornarono negli USA, dove Viggo proseguì gli studi ed ottenne il diploma presso un’importante college a New York. E’ proprio durante questo periodo della sua vita che il giovane Viggo svolge diverse attività all’interno del college, precisamente la Watertown High School. Si dedica infatti a numerose attività sportive, in particolare spinto dalla passione per il tennis e per il nuoto. Proprio in quel periodo scopre di nutrire un grande interesse per il mondo della fotografia, una passione che l’attore non ha mai trascurato, ma ha sempre approfondito nel corso degli anni. Quando aveva 17 anni, è stato coinvolto in una lite burrascosa durante una bevuta con gli amici, dove è stato ferito con un filo spinato che gli ha causato un taglio profondo nella zona del labbro superiore. Questo grave taglio fu subito ricucito con numerosi punti, ma gli ha procurato una cicatrice indelebile sul volto che Viggo porta dietro proprio dal giorno della rissa.

Successivamente, nell’anno 1976 si laurea nella facoltà di letteratura spagnola e scienze politiche e dopo pochi anni inizia a lavorare come traduttore per il team svedese di hockey su ghiaccio durante le Olimpiadi invernali. Una volta portati a termine gli studi, Viggo decide di fare rientro in Danimarca ed inizia a svolgere alcuni lavoretti saltuari tra cui cameriere, barista, camionista, ma per un breve periodo ha svolto anche il mestiere di fioraio. In seguito a queste esperienze, avviene la svolta nella vita di Viggo Mortensen il quale decide di intraprendere la carriera di attore e ritornare negli USA. Una volta rientrato negli Stati Uniti, si iscrive alla Warren Robertson’s Theatre Workshop ed inizia a collaborare per alcuni spettacoli teatrali. Dopodiché si trasferisce a Los Angeles dove inizia ad ottenere le prime comparse in ambito televisivo. La sua prima parte ottenuta nel mondo cinematografico è stata nella pellicola “Witness – Il testimone” nel 1985. L’inizio della sua carriera come attore non è stato comunque facile, poiché l’attore venne scartato ad alcuni provini . Inoltre aveva recitato in alcune scene del film “La rosa purpurea del Cairo” di Woody Allen, le quali vennero però tagliate in fase di montaggio. Ha anche recitato in alcune fiction piuttosto trash come “Miami Vice” ed “Aspettando domani”.

Viggo Mortensen, attore: biografia e curiosità