Gigi Hadid imita Melania Trump agli AMAs: è bufera

La top model ha preso di mira la moglie di Donald Trump in un siparietto esilarante ma il web non ha gradito e l'ha accusata di razzismo

Video tratto da Instagram

Gigi Hadid sul palco degli American Music Awards (AMAs) si è lanciata in un siparietto divertente che però potrebbe costarle caro: ha imitato la nuova first lady americana, Melania Trump. La super top model con un seducente abito rosso dallo spacco e dai tagli maliziosi ha preso in giro con molta ironia la moglie di Donald Trump.

Gigi Hadid, che era stata aggredita a Milano da un fan troppo caloroso, si è calata nei panni di Melania facendo riferimento al famoso discorso pronunciato dalla first lady per il quale è stata accusata di plagio nei confronti di Michelle Obama. Ha socchiuso gli occhi, messo la bocca a cuore, nel tipico atteggiamento della signora Tycoon, e ha detto imitando l’accento slavo di lady Trump:

Amo mio marito, il presidente Barack Obama e le nostre figlie Sasha e Malia.

Per quanto l’intervento della Hadid sia stato divertente e abbia suscitato ilarità durante la serata, Gigi ha ricevuto anche molte critiche via social. O meglio, il suo intervento ha suscitato una vera e propria bufera mediatica. La top 21enne infatti è stata accusata di razzismo. Il tenore dei commenti è molto pesante:

Continua a fare la modella, come attrice fai schifo.

E ancora:

Sei sgradevole da guardare.

Come osa deve essere razzista. Non c’è altra ragione per giustificarla.

Insomma un vero e proprio smacco per Gigi Hadid che su Instagram conta oltre 25 milioni di follower. Al momento la top model non ha risposto alle accuse. E anche la “vittima”, Melania Trump, tace. Ma sicuramente ha ottenuto la sua rivincita contro quanti l’hanno sbeffeggiata per il flop del suo discorso.

Gigi Hadid imita Melania Trump agli AMAs: è bufera