Venezia 2016, cosa è successo ( e dovete sapere)

Le coppie più glam del Festival, gli scandali sul red carpet, le più belle della Mostra e gli applausi all’Italia. Riassunto dei primi 5 giorni di kermesse

Pancioni e coppie glam: non poteva mancare l’attrice in dolce attesa. In questo caso è Teresa Palmer, protagonista del film di Mel Gibson che sfila radiosa con la pancia all’ottavo mese. Medaglia d’oro per la coppia più glam del Festival se la aggiudicano Michael Fassbender e Alicia Vikander. Innamoratissimi e bellissimi protagonisti a Venezia con The Light Between Oceans di Derek Cianfrance (in concorso). Film galeotto, in quanto è proprio su quel set che, due anni fa, è scoppiato il loro amore.

Bellezze in fiore: sono quelle di Barbara Palvin super top model ungherese 22enne che ha inaugurato alla grande il Festival e la bellissima figlia 18enne di Sylvester Stallone, Sistine Rose, calamita l’attenzione dei fotografi al Lido con le sue gambe chilometriche, ereditate da mammà, e la sua bellezza appena sbocciata.

Scandali sul red carpet: le solite modelle in odore di fama, nello specifico Dayane Mello e Giulia Salemi, che cercano di replicare lo scandalo farfallina di Belen (presente il primo giorno, in rosa confetto) presentandosi sul red carpet con un abito svolazzante a lasciare l’inguine praticamente scoperto. Ma l’effetto sa di déjà vu e lo scandalo dura davvero un battito d’ali di farfallina. Non sono passati inosservati nemmeno i generosi décolleté di Carolina Crescentini e Catrinel Merlon.

Erano sex symbol: Mel Gibson barbuto e imbolsito presenta il suo crudo fil di guerra Hacksaw Ridge, 10 anni dopo Apocalypto. Storia vera di Desmond Doss, eroe senza armi, perchè primo obiettore di coscienza, della Seconda Guerra mondiale. Che salvò durante la terribile battaglia di Okinawa 75 commilitoni feriti e venne decorato con la Medaglia d’onore. L’attore regista è ormai lontano anni luce dal sex symbol di Arma letale, ma la sua bellezza perduta di attore è compensata dalla bravura crescente di autore.

Applausi all’Italia: 5 minuti di applausi accompagnano la proiezione di The Young Pope, la serie di Paolo Sorrentino con protagonista Jude Law. Decisamente bene accolto dalla critica anche il film italiano Indivisibili di Edoardo De Angelis. Protagoniste Viola e Dasy (le esordienti Angela e Marianna Fontana), gemelle siamesi attaccate per il bacino e cantanti neomelodiche nel desolato entroterra di Castelvolturno, sfruttate come fenomeni da baraccone dal padre padrone Per molti, il più bel film italiano alla Mostra.

Venezia 2016, cosa è successo ( e dovete sapere)