Tiger Woods, golfista: biografia e curiosità

Chi è Tiger Woods? Scopriamo insieme tutto ciò che riguarda la vita e le curiosità di questo sportivo statunitense, noto per i suoi successi nel golf

Tiger Woods, conosciuto anche nel mondo sportivo come Tiger è uno dei maggiori esponenti per quanto riguarda il mondo del golf, riconosciuto da quasi tutto il pubblico come uno dei più grandi golfisti al mondo di ogni epoca storica. È anche molto famoso a causa degli elevati guadagni avuti dalla attività sportiva praticata negli anni, arrivando ad avere un patrimonio di circa 1,3 miliardi di dollari, pagati dagli sponsor e vincendo numerose competizioni. Il successo ottenuto da Tiger Woods è dovuto principalmente alla striscia positiva di vittorie in numerosi tornei, che lo hanno visto come campione indiscusso del golf per oltre 10 anni; solamente in questo modo riuscì a diventare una icona dello sport, portando l’opinione pubblica a parlare del suo personaggio. Nel 2016 il golfista avrebbe un patrimonio stimato di circa 700 milioni di dollari americani. Nasce in una città chiamata Cypress il 30 dicembre dell’anno 1975. La passione per lo sport e la voglia di praticarlo si manifestano fin da subito in Tiger Woods, tanto che all’età di 20 anni entra a far parte del mondo del golf professionista, con un periodo di attività amatoriale di circa due anni alle sue spalle.

Ma la sua passione risale da quanto era ancora un bambino piccolo, infatti ebbe modo di imparare a praticare questo sport mediante gli insegnamenti del padre, che notò la sua particolare predisposizione per il golf . La sua tecnica migliorò costantemente, tanto che a 15 anni ebbe modo di partecipare e vincere i campionati nazionali della categoria juniores. La stessa impresa venne ripetuta anche per altri due anni. A 21 anni invece gli venne data la possibilità di partecipare ai Master tenutosi nel 1997, uscendone come vincitore indiscusso e segnando il record come campione più giovane della storia di tutto il torneo. L’inizio della sua carriera sportiva si può definire oltremodo brillante, dal momento che appena entrato nel mondo professionista sottoscrive un contratto con la Nike come sponsor, riuscendo ad ottenere un rapporto lavorativo con la società che si dimostrerà tra i più proficui della storia della disciplina sportiva. Nell’anno 2000 riesce ad ottenere una serie di 6 vittorie consecutive riuscendo a battere il record stabilito da un altro noto golfista chiamato Ben Hogan, il cui record era stato stabilito nel 1948.

I successi sportivi sono davvero notevoli e dopo una serie di vittorie strabilianti, nel 2001 ebbe modo di partecipare al torneo Master, dove ne esce vincitore. In quel momento Tiger Woods diventa il primo giocatore di Golf a detenere tutti e 4 i premi più prestigiosi per quanto concerne la disciplina sportiva del golf. Nel 2006 riesce a classificarsi come uno dei giocatori di golf più pagati nella storia, dal momento che viene rinnovato il contratto con la Nike, che lo sponsorizza da quanto entrò nel mondo professionistico, ossia nel 1996. Nel contratto si prevedeva un compenso annuo di circa 25 milioni di dollari con l’aggiunta di varie royalty. Nello stesso periodo riesce ad ottenere un contratto con la società PepsiCo, venendo ingaggiato per la pubblicizzazione di una bevanda energetica, ossia la Gatorade; per questa mansione viene retribuito con 100 milioni di dollari, riuscendo a diventare uno dei atleti meglio pagati per questo tipo di lavoro. Da citare anche che in questi anni la sua fama cresce anche grazie alla pubblicazione di una serie di videogiochi a lui dedicati, il Tiger Woods PGA Tour , divenendo il protagonista principale.

Nonostante tutte le vittorie e tutti i successi, Tiger Woods si rende anche protagonista di uno scandalo; nel novembre dell’anno 2009 infatti è vittima di un incidente automobilistico nello stato della Florida; durante la ricostruzione delle dinamiche che portarono il giocatore di golf ad avere l’incidente gli investigatori scoprono alcuni dettagli che gettano una luce differente sull’accaduto: molti di essi infatti sospettavano che la moglie avesse avuto un diverbio con Woods e che lo abbia aggredito anche fisicamente dopo aver scoperto i vari e molteplici tradimenti perpetrati dal marito. La cosa produce uno scandalo di grosse dimensioni tanto da costringere Tiger ad un ritiro per un periodo indeterminato, annunciato il 12 dicembre 2009. Purtroppo a causa delle notizie che circolavano moltissimi sponsor che fino a quel momento avevano sostenuto il campione lo abbandonarono, non rinnovandogli il contratto. Quindi la sua carriera subisce una battuta d’arresto abbastanza importante, ma nonostante questo nel 2010 ritorna a giocare a golf partecipando ai masters. Solamente nel 2011 ebbe modo di iniziare a vincere qualche competizione in modo da ritornare tra i 30 giocatori migliori del mondo. Il sogno dello sportivo è sempre stato quello di battere il record di 18 vittorie, posseduto da Jack Nicklaus nelle major; Il record personale di Tiger Woods si ferma solamente a 14. Nonostante questo però durante tutta la sua carriera è divenuto famoso per aver mantenuto la prima posizione nella classifica dei migliori golfisti al mondo per un totale di oltre 600 settimane; alcune di esse, ossia 264 furono consecutive e vanno dall’agosto 1999 fino al settembre 2004.

Tiger Woods, golfista: biografia e curiosità