Sergio Rubini, attore: biografia e curiosità

Sergio Rubini è di origini pugliesi. E' un personaggio noto nel cinema italiano in qualità di regista, sceneggiatore ed attore di varie pellicole di successo

Sergio Rubini è nato il 21 dicembre 1959 a Grumo Appula, in provincia di Bari. Si tratta di un famoso attore, regista e sceneggiatore italiano. Sergio è figlio di un capostazione, originario di Gravina in Puglia. Dopo aver ottenuto il diploma presso il Liceo Scientifico ad Altamura, Rubini va a vivere a Roma nel 1978. E’ proprio qui che, spinto dalla forte passione per la recitazione ed il grande schermo, Sergio si iscrive all’Accademia Nazionale d’arte Drammatica. Tuttavia, nonostante il forte interesse, il giovane attore decide di abbandonare questa formazione dopo soli due anni e si dedica allo studio del pianoforte. Allo stesso tempo però, l’artista non ha mai trascurato la sua passione per il teatro ed inizia a collaborare con registi di grande fama tra cui Enzo Siciliano, Antonio Calenda e molti altri. Nonostante ciò, è lo stesso attore ad aver dichiarato che non è stato affatto facile seguire questo percorso nel mondo del grande schermo in quanto per lungo tempo l’unico personaggio di interesse per i produttori dell’epoca era Lino Banfi. All’inizio della sua carriera, Sergio Rubini si è dedicato ad alcune attività radiofoniche.

Ha debuttato nel mondo del cinema nel 1985 con il film Figlio mio infinitamente caro. Nell’anno seguente escono le pellicole Desiderando Giulia e Il caso Moro. Alla fine degli anni ottanta Rubini effettuò alcuni provini per ottenere la parte di Fellini nel film Intervista e ci riuscì. Sergio Rubini era considerato dal suo stesso insegnante particolarmente somigliante a Vittorio De Sica tanto che appena lo vide per la prima volta si complimentò con lui dato che, al contrario della maggior parte degli attori, assomigliava molto alle sue fotografie. Rubini ottenne la prima parte da protagonista durante lo stesso periodo, nel film Il grande Blek. Tuttavia, la vera svolta all’interno della carriera dell’attore avviene nel 1989, quando conosce lo sceneggiatore Umberto Marino con il quale inizierà una lunga collaborazione artistica. Ecco che l’anno 1990 vede Sergio Rubini impegnato in qualità di regista per la realizzazione della pellicola La stazione, ispirata ad un’opera teatrale prodotta dal suo collaboratore Marino. La pellicola vince come miglior film alla Settimana Internazionale della Critica del Festival di Venezia.

E’ la volta poi di tantissimi altri film di successo negli anni seguenti, tra cui La bionda (1993), Il viaggio della sposa (1997), Tutto l’amore che c’è (2000) fino alle ultime pellicole L’uomo Nero del 2009 e Dobbiamo parlare del 2015. Rubini ha raggiunto una grande fama grazie anche alla collaborazione con l’atrice Margherita Buy, divenuta poi sua compagna di vita, nonché al regista Gabriele Salvatores. Con quest’ultimo ha realizzato ulteriori film di successo come Denti (2000) e Amnèsia (2002). Attraverso la collaborazione con Salvatores, Sergio Rubini si avvicina sempre di più ai grandi personaggi del Teatro dell’Elfo, tra cui Paolo Rossi, Antonio Catania, Claudio Bisio, Silvio Orlando e Diego Abatantuono. Tale esperienza ha fatto si che Rubini sviluppasse una vera e propria crescita professionale nel mondo cinematografico. Nonostante questo importante traguardo, Rubini continua a ricoprire il ruolo di attore in pellicole di altri registi famosi come Carlo Verdone, Giovanni Veronesi, Alessandro Piva, Ettore Scola e tantissimi altri. L’attore non ha mai abbandonato la sua forte passione per il teatro, tanto da ottenere l’incarico di docente di recitazione cinematografica presso l’Accademia d’arte drammatica Silvio d’Amico.

Tra i suoi principali capolavori spiccano anche i lungometraggi 6 sull’autobus del 2012 e Fuori sede del 2016, prodotti al fianco degli studenti di Recitazione e alla Regia dell’Accademia. Dopo aver incontrato l’attrice Margherita Buy in accademia, è nata la loro relazione. La donna, oltre ad essere stata sua collega, è diventata successivamente la moglie dell’attore. Ma in seguito ad alcuni problemi nella relazione, la coppia ha divorziato nel 1993. Tuttavia, Sergio Rubini e Margherita Buy non si sono mai persi di vista ed hanno continuato a mantenere un legame amichevole, sia al di fuori che all’interno dei progetti lavorativi. Dopo la fine di questo matrimonio, l’attore ha incontrato la sceneggiatrice Carla Cavalluzzi, divenuta la sua nuova compagna. I due non si sono sposati e attualmente convivono. Tra i diversi riconoscimenti ottenuti dall’attore nel corso della sua carriera si trovano un Ciak d’Oro in qualità di miglior opera prima con il film La Stazione del 1991. Sempre con la stessa pellicola e con La terra del 2006 vince un Globo d’oro nella categoria Gran Premio della Stampa Estera ed ottiene la candidatura di Miglior regista. E’ stato inoltre premiato con il Nastro d’argento sempre con La stazione, in qualità di migliore regista esordiente.

Sergio Rubini, attore: biografia e curiosità