River Phoenix, attore: biografia e curiosità

River Phoenix, promettente attore candidato all'Oscar, è morto a 23 anni a causa di un'overdose da farmaci. Ripercorriamo la sua vita e la sua carriera

River Phoenix, nome d’arte di River Jude Bottom, nasce in una fattoria di Madras, Oregon, il 23 agosto 1970. Il nome River si deve al fiume della vita presente nel libro di Hermann Hesse “Siddharta”. I genitori, John Lee Bottom e Arlyn Dunetz, conducono uno stile di vita bohémien e si muovono costantemente con il figlio neonato fino a quando, nel 1972, il corso della loro vita cambia direzione: si uniscono al movimento religioso I Figli di Dio ed, in qualità di missionari, viaggiano in Texas, Messico, Porto Rico e Venezuela. In quegli anni nascono tre fratelli, Rain, Joaquin (ora attore di successo) e Liberty.

Da bambino, River impara a suonare la chitarra ed a cantare. Nel 1978, ormai disillusi, i genitori decidono di lasciare il gruppo religioso e di trasferirsi in Florida, dove il giovane partecipa ad alcuni talent show e si fa notare per le sue abilità musicali e recitative. Al fine di sfruttare le capacità dei figli, la famiglia poi si sposta in California. River Phoenix compare così in due spot pubblicitari ed ottiene una parte nella serie televisiva “Sette spose per sette fratelli” (1982). Recita poi in “Hotel”, “Family Ties” e “Survivors”. Nel 1985 fa quindi il suo debutto cinematografico in “Explorers”, dove compare anche Ethan Hawke.

Stand By Me” (1986), basato su un romanzo di Stephen King, gli regala il suo ruolo cinematografico più importante; River Phoenix ottiene, infatti, i primi pubblici riconoscimenti proprio grazie a questa interpretazione. Lavora poi in “The Mosquito Coast”, “Little Nikita” e “A Night in the Life of Jimmy Reardon”. Nel 1988, conquista una nomination all’Oscar per “Running on Empty“, diretto da Sidney Lumet. Phoenix interpreta poi il giovane avventuriero nel film di Steven Spielberg “Indiana Jones e l’ultima crociata” (1989), con Harrison Ford. Nel 1990 recita nella commedia “I Love You to Death”.

Nel 1991, lavora nel film di Gus Van Sant “My Own Private Idaho” e in “Dogfight”, ma il cinema non è la sua unica passione: con la sorella Rain, forma la band Aleka’s Attic. Phoenix, grande sostenitore dei diritti degli animali, vegano ed ambientalista convinto, non sfigura poi a fianco di Robert Redford e Sidney Poitier nel thriller “Sneakers” (1992). La sua promettente carriera viene, però, stroncata improvvisamente: considerato uno degli attori di maggior talento della sua generazione, River Phoenix muore il 31 ottobre 1993 per un cocktail di farmaci, associati a cocaina, morfina e marijuana. Le sue ceneri vengono disperse nel ranch di famiglia in Florida.

River Phoenix, attore: biografia e curiosità