Rita Hayworth, attrice: biografia e curiosità

Rita Hayworth è stata una diva del cinema grazie al suo talento e allo staordinario successo, ecco alcune informazioni utili relative alla sua vita

Rita Hayworth è stata una delle attrici più importanti, in quanto ha lasciato un segno nella storia del cinema, soprattutto in un periodo significativo di Hollywood, quando tutte le star erano considerate divine dal pubblico e da tutti i giornali. Al contrario dei tempi odierni, dove questi importanti attori a volte accettano di collaborare per varie pubblicità televisive oppure entrano a far parte del cast di alcune fiction. Rita Hayworth è una delle bellissime attrici più note degli anni ’50, poiché grazie al suo talento, alla sua eleganza e alla sua personalità ha lasciato un segno a livello mondiale. Rita Hayworth era il nome d’arte di Margarita Carmen Cansino. La donna è nata il 17 ottobre 1918 nella città di New York. Suo padre era un ballerino rinomato e non passò inosservata la simpatica esibizione che la piccola Margarita tenne con lui alla sola età di dodici anni. In realtà, per l’attrice non è stato affatto facile raggiungere l’apice del successo durante il corso della sua vita, la quale è stata piena di difficoltà e problemi. Il suo approccio con il panorama cinematografico avviene infatti in maniera piuttosto graduale. Rita inizia a partecipare ad alcune pellicole di serie B, mentre in precedenza si era dedicata ad alcuni lavori in vari night-club.

Inoltre, durante questo periodo della sua vita non sono mancate delle false promesse ed illusioni da parte di pseudo-produttori ed anche questo aspetto ha comportato delle numerose difficoltà per l’attrice, soprattutto durante gli inizi. Successivamente, la donna ottiene finalmente un contratto con Fox ed in seguito con la Columbia. E’ proprio qui che prende vita il suo nome d’arte Rita Hayworth. La donna collabora per circa una trentina di film, in particolare ricopre il suo primo ruolo importante in “Bionda Fragola” nell’anno 1941. Dopodiché la donna non è passata affatto inosservata quando ha recitato in “Sangue e arena” nello stesso anno, grazie alla sua eleganza e raffinatezza. Si aggiunge poi il ruolo in “Gilda” e nella pellicola “La signora di Shangai”?. Per non parlare poi degli splendidi ed apprezzatissimi film come “Gli amori di Carmen”, “Trinidad” e “Pal Joey”. Nonostante questo enorme successo, l’attrice non ha comunque ottenuto particolari titoli o riconoscimenti. Infatti, l’unico riconoscimento che ha ricevuto in ambito artistico durante il corso della sua carriera è stato nell’anno 1965 quando ottenne la nomination ai Golden Globe dopo l’uscita della pellicola “Il circo e la sua grande avventura”.

Subito dopo aver raggiunto questo importante traguardo, il successo di questa star di Hollywood ha iniziato a perdere colpi, segnando quindi un periodo davvero buio e drammatico. Questo improvviso peggioramento nella carriera della donna è stato causato dal vizio dell’alcool. La donna, infatti, si è pian piano allontanata dal mondo del cinema, fino a lasciarsi travolgere del tutto dal vizio dell’alcool, abbandonando completamente la sua importante carriera. Successivamente l’attrice viene affetta dal morbo di Alzheimer e muore il 14 maggio 1987 all’età di 69 anni nella città di New York. Ad assisterla fino all’ultimo giorno è stata proprio la sua amatissima figlia di nome Jasmine, nata dalla relazione con il suo terzo marito, il noto principe Ali Khan. Questo mito del cinema ha segnato un’epoca, grazie al suo fisico perfetto, al suo talento e al suo sex appeal. Al giorno d’oggi le sue pellicole restano una rappresentazione simbolica del cinema americano, in grado di incantare il pubblico di tutto il mondo.

Durante l’età adolescenziale, quando la piccola Margarita amava partecipare con il padre ai balli latini. era piuttosto pienotta ed in carne, ma in seguito al dopoguerra, una volta cresciuta, la piccola divenne un vero e proprio simbolo dell’erotismo all’interno del panorama cinematografico. Prima di andare incontro al tormentato periodo di totale declino dettato dall’alcolismo, la Hayworth ha recitato la parte di un’ex attrice alcolizzata nella pellicola “Quando il sole scotta”. Con l’arrivo della malattia, l’attrice ha richiesto alla corte di Los Angeles un tutore che avesse il compito di prendersi cura di lei, poiché la donna era ormai priva delle sue facoltà cognitive. Difficilmente si può dimenticare il successo e la carriera di questo grande personaggio che, con la sua spontaneità, ha saputo conquistare con facilità il cuore del pubblico a livello internazionale. C’è chi di lei non può dimenticare la bellezza, chi le doti artistiche e chi il suo affascinante sguardo, talmente incantevole da essere considerata ancora oggi una vera e propria star d’eccellenza. La sua triste morte ha lasciato una serie di pellicole importanti che, grazie alla presenza di questo elegante personaggio, hanno raggiunto delle vendite straordinarie. Dunque Rita Hayworth, simbolo di erotismo e di un’indole eccezionale, è considerata un vero e proprio mito del cinema americano. Tutt’oggi resta ancora impresso il suo fascino distinto e la sua chioma di color rosso fuoco che ha caratterizzato le pellicole più amate ed esemplari della storia del cinema.

Rita Hayworth, attrice: biografia e curiosità