Peggy Guggenheim, collezionista d’arte: biografia e curiosità

Peggy Guggenheim: alla scoperta di alcune informazioni utili relative alla vita e alla passione di questa celebre donna, amante dell'arte e della cultura

Peggy Guggenheim è nata il 26 agosto 1898 a New York. Peggy ha dovuto affrontare da piccola la scomparsa del padre, il quale morì sul Titanic. Solomon R. Guggenheim, ovvero lo zio della donna, era il possessore del Guggenheim Museum, noto museo d’arte di New York. I Guggennheim erano di origine ebraica ed avevano trovato la loro fortuna nell’ambito dell’industria dell’acciaio. Alla maggiore età, la ragazza ottiene la sua prima parte di eredità ed inizia a lavorare all’interno di una libreria a New York.

E’ proprio qui che Peggy ha avuto modo di conoscere numerosi artisti dell’epoca. La donna inizia dunque ad avvicinarsi sempre di più al mondo dell’arte. A segnare la sua gioventù è stato il rapporto con la madre, il quale era sempre stato piuttosto conflittuale a causa della sua complessa vita sentimentale. Dal matrimonio tenutosi a Parigi con l’artista Laurence Vail, Peggy mette al mondo due figli, un maschio ed una femmina, anch’essa con una forte passione per l’arte. Grazie alla relazione con il marito, Peggy Guggenheim conosce vari artisti dell’avanguardia tra cui Man Ray, noto fotografo surrealista.

All’interno dei salotti culturali la donna conosce anche dei celebri scrittori tra cui Djuna Barnes. Ma nel 1928 avviene il divorzio della coppia e questo spinge Peggy a viaggiare per l’Europa con i suoi figli. Dopodiché la donna dà origine alla galleria Guggenheim Jeune, dove si trovano esposte numerose collezioni. E’ proprio qui che Peggy Guggenheim riscuote un enorme successo, diventando una celebre collezionista d’arte. Tra le opere della storia dell’arte si trovano Yves Tanguy, Vasilij Kandinskji e tanti altri artisti.

Peggy inoltre divenne una delle maggiori sostenitrici dell’arte surrealista, grazie all’amicizia con Marcel Duchamp. Dopo aver comprato moltissime opere d’arte, la donna dà vita al suo primo museo. Successivamente si reca a Venezia, dove viene esposta la sua collezione al Biennale d’arte nel 1948. In seguito all’acquisto del Palazzo Venier dei Leoni, prende vita la Collezione Peggy Guggenheim. La donna morì il 23 dicembre 1979. Inoltre, nel 2012 la sua vita è stata menzionata in uno dei fumetti di Topolino della Disney, ovvero “Peggy Duckenheim e le tovaglie astratte”.

Peggy Guggenheim, collezionista d’arte: biografia e curiosi...