Paolo Hendel, comico: biografia e curiosità

Paolo Hendel è un personaggio noto per i suoi sketch comici nel panorama televisivo italiano. Questo attore ha collaborato per numerose trasmissioni di successo

Paolo Hendel è nato il 2 gennaio 1952 a Firenze. E’ uno dei comici italiani più famosi, riconosciuto anche come attore di successo. Hendel si avvicina al mondo dello spettacolo all’età di trent’anni quando inizia a recitare in vari cabaret, prima di conseguire la laurea in lettere. L’attore si è infatti laureato circa quindici anni dopo, all’età di quarantaquattro anni. Il suo debutto nel mondo dello spettacolo è avvenuto con alcune esibizioni teatrali intorno agli anni ’70. Paolo Hendel approda nel mondo del cinema agli inizi degli anni ’80. E’ proprio durante questo periodo che il cabarettista inizia a fare le prime esperienze nel mondo del grande schermo fino ad ottenere importanti collaborazioni con artisti di grande fama tra cui l’attore “David Riondino”, il quale otterrà in seguito un’enorme popolarità grazie alle molteplici partecipazioni alla trasmissione Maurizio Costanzo Show. Sempre verso la metà degli anni ottanta, prima dei piccoli traguardi nel mondo dello spettacolo, Paolo Hendel ha prestato la sua immagine per alcune pubblicità delle pastiglie della “Valda”. Attraverso queste piccole collaborazioni, il comico debutta anche nel mondo televisivo. Verso la fine degli anni ottanta, viene selezionato dalla Rai in qualità di presentatore della trasmissione intitolata “I martedì di Paolo Hendel“, mandata in onda su Rai Tre.

Grazie a questo programma, Hendel riscuote un enorme successo ed ottiene molta notorietà. Sin da subito affascina gli spettatori per i suoi argomenti che variano dal settore politico al sesso, dai fumetti alle attività sportive, comprendendo anche numerose celebrità come Silvio Berlusconi e Wanna Marchi. I suoi discorsi sono incentrati principalmente sulla politica e approfitta di tale contesto per esprimere le sue critiche in pubblico nei confronti di Silvio Berlusconi, in periodi piuttosto tranquilli, prima dell’avvento di scomode vicende. Agli inizi degli anni novanta, Paolo Hendel ha collaborato per alcune pellicole di “Leonardo Pieraccioni” mentre gli unici progetti in ambito televisivo sono il programma “Banane”, trasmesso su “Telemontecarlo”. In seguito a queste nuove esperienze cinematografiche e televisive, la carriera dell’attore va incontro ad un vero e proprio periodo di pausa. Tuttavia, durante questo momento della sua vita, Hendel non ha mai trascurato la sua attività teatrale ed ha continuato ad esibirsi in vari spettacoli su tutto il territorio italiano. Verso la metà degli anni novanta, collabora con Mediaset ed entra a far parte della trasmissione “Mai dire Gol“, dove recita il personaggio “Carcarlo Pravettoni”.

Tra il 2013 ed il 2014, Hendel ha cominciato a lavorare per il programma “La Gabbia”, trasmesso su La7, dove affronta con ironia alcuni argomenti di attualità e di politica. Ha collaborato inoltre con l’Unità, dove si è occupato della rubrica “Kindergarten”. Paolo Hendel è stato premiato nell’anno 2014 con la “Targa Graffio/Musica da Bere”. Durante il corso della sua carriera, il comico è andato incontro ad alcune dispute. Non fu selezionato per partecipare alla trasmissione “Il cielo è sempre più blu”, trasmessa il sabato sera su Rai 1, diretta da Giorgio Panariello. Tale esclusione scaturì dalla presenza di battute contenute nel copione dell’attore da parte dei dipendenti Rai su “Bruno Vespa”, il quale veniva associato a “Braccobaldo Bau”. Paolo Hendel ha riscosso un enorme successo, in particolare con la famosa parodia di “Carcarlo Pravettoni”, un accanito uomo d’affari, nonché figura di fantasia ideata dallo stesso attore. A divertire e conquistare il pubblico sono stati anche i numerosi sketch comici realizzati da Hendel durante il periodo di partecipazione al programma “Mai dire Gol”. Grazie a quest’ultimi, l’attore è diventato una vera e propria icona della comicità, ricevendo inoltre numerosi apprezzamenti da parte del pubblico.

Durante la sua carriera, il comico ha collaborato per ulteriori spot pubblicitari. Oltre allo spot dei Laboratori Farmaceutici Valda, realizzato a metà degli anni ottanta, Hendel è stato anche testimonial “Conad” alla fine degli anni novanta ed inizi degli anni duemila. Paolo Hendel è diventato papà di una bellissima bambina. In alcune interviste, il comico ha rilasciato varie dichiarazioni relative alla nascita della piccola. L’attore ha inoltre messo in risalto la forte sintonia ed il legame instaurato con i personaggi di grande fama quando ha lavorato con Mediaset, come Ambra Angiolini e Diego Abatantuono. Alla domanda su come è cambiata la sua vita in seguito alla nascita della figlia, il comico ha risposto di essere un papà fortemente apprensivo e legato alla sua piccola, mettendo in evidenza di essere diventato papà in un’età in cui solitamente si diventa nonni. Hendel ha anche affermato di essere impaziente di andare in pensione in modo tale da dedicare tutto il suo tempo alla sua bambina. In aggiunta, ha dichiarato di aver pensato spesso di lasciare il mondo dello spettacolo, ammettendo che una volta salito sul palco davanti gli spettatori, l’emozione è talmente grande da sembrare sempre la prima volta. Hendel spiega quindi che è proprio questo divertimento a trasformarsi in un vero e proprio stimolo per andare avanti.

Paolo Hendel, comico: biografia e curiosità
Paolo Hendel, comico: biografia e curiosità