Meghan Markle, la fidanzata di Harry, minacce di morte: “Mi volevano uccidere”

L'attrice 35enne ha rivelato di essere stata minacciata di morte a causa del personaggio interpretato nella fiction Suits. Anche Harry aveva parlato di intimidazioni

Meghan Markle, la fidanzata ufficiale di Harry, la prima dopo Cressida Bonas, ha confessato di aver vissuto un momento terribile all’inizio di quest’anno. L’attrice è stata minacciata di morte a causa di Rachel Zane, il ruolo che interpretava nella fiction, Suits. Quando il suo personaggio ha cominciato a tradire il fidanzato, la gente la voleva uccidere. Meghan ha raccontato:

La gente voleva uccidermi. Non Rachel, il mio personaggio, ma proprio me. Ho ricevuto minacce di morte.

Il principe Harry si è molto preoccupato e nel comunicato in cui annunciava ufficialmente il fidanzamento ha sottolineato come la Markle sia stata vittima di “abusi e molestie“, anche a causa delle scene osé che hanno spopolato in Rete e delle sue radici africane. L’attrice ha infatti spiegato:

Mia madre è afroamericana, mio padre caucasico, sono mezza bianca e mezza nera. Questo ha causato in me una gran confusione quando ero ragazzina, perché non è facile essere una persona di “razza mista” in America. Ma ho imparato ad abbracciare la mia natura.

Meghan Markle a proposito del fidanzamento col fratello di William ha dichiarato:

Il mio mantra nelle relazioni amorose è ‘Non passare cinque minuti con chi non passeresti i prossimi cinque anni’.

La 35enne insomma dimostra di avere le idee chiare: la sua scalata a Buckingham Palace è appena cominciata.

 

Meghan Markle, la fidanzata di Harry, minacce di morte: “Mi vole...