John F. Kennedy Junior, avvocato: biografia e curiosità

John F. Kennedy Junior, figlio dell'omonimo Presidente degli Stati Uniti d'America, è stato un avvocato e un giornalista. Ripercorriamo la sua vita e la sua carriera

John F. Kennedy Jr. nasce a Washington DC il 25 novembre 1960. È il secondo figlio di John F. Kennedy e Jacqueline Bouvier Kennedy ed il primo bambino nato da un Presidente USA in carica. Trascorre l’infanzia alla Casa Bianca fino al giorno della tragedia. Dopo l’assassinio del padre, avvenuto a Dallas il 22 novembre 1963, John-John (questo il nomignolo affibbiatogli dalla stampa e mai usato in famiglia) commuove l’America ed il mondo intero facendo coraggiosamente il saluto militare davanti alla bandiera americana esposta sulla bara. La fotografia-icona del piccolo, a fianco della madre Jackie e della sorellina Caroline, fa il giro di tutte le redazioni giornalistiche ed è ancora oggi il simbolo di un’epoca e di una immane tragedia. John cresce nell’Upper East Side di Manhattan sotto i riflettori dei media; a quel tempo la figura paterna viene incarnata dallo zio, Robert F. Kennedy, che viene a sua volta assassinato nel 1968. Al fine di allontanare i suoi figli dagli Stati Uniti, lo stesso anno, Jackie Kennedy sposa Aristotele Onassis; la famiglia va a vivere nell’isola privata di Skorpios, ma l’armatore greco, negli anni del matrimonio, non ricopre un ruolo paterno nei confronti di John e Caroline.

Grazie alla sua avvenenza, ereditata dai genitori, ed ai suoi look eleganti John F. Kennedy Jr. resta per tutta la sua breve esistenza uno dei soggetti preferiti dei giornalisti americani. Studia alla Collegiate School di New York, si diploma alla Phillips Academy e prende il bachelor in storia alla Brown University. Nel 1989 si laurea in giurisprudenza presso la New York University Law School. Dopo aver aspirato ad una carriera nel mondo della recitazione, tra il 1989 e il 1993, John F. Kennedy Jr. lavora come assistente del procuratore distrettuale di New York City. Lascia poi la professione legale per entrare nel campo del giornalismo e, nel 1995, lancia George, una rivista politica di successo, ed usa il suo status di celebrità per pubblicizzare il mensile. Anche se avrebbe certamente potuto avere un futuro luminoso nell’arena politica, John F. Kennedy Jr. decide di non seguire le orme paterne e dello zio. Al contrario, sceglie di seguire la propria strada nel mondo dell’editoria e della beneficenza. Seppur noto al gossip internazionale per la sua natura avventurosa, riesce a tenersi lontano dalle buffonate più spericolate e dagli impulsi autodistruttivi di alcuni degli altri uomini appartenenti al clan Kennedy.

Nel 1988 viene nominato dalla rivista People “uomo più sexy del mondo” e nel corso degli anni il suo nome viene collegato sentimentalmente ad alcune celebrità internazionali, quali Madonna, Daryl Hannah, Julia Roberts, Cindy Crawford, Brooke Shields e Sarah Jessica Parker. Nel 1966 spezza i cuori di moltissime fans innamorate di lui: nel settembre di quell’anno, a Cucumberland Island, in Georgia, sposa la fidanzata Carolyn Bessette. I due condividevano già un loft a New York City, in zona TriBeCa, dove Kennedy veniva spesso visto girare in bicicletta o correre sui pattini. L’unione di questi due giovani, amati ed invidiati da tutti, seguiti dalle cronache mondane di tutto il mondo, si spezza dopo soli tre anni. Il 16 luglio 1999, John F. Kennedy Jr., Carolyn Bessette e Lauren Bessette, volano verso Martha’s Vineyard, su un aereo privato monomotore pilotato dallo stesso Kennedy, per partecipare al matrimonio della cugina Rory. Quando il loro aereo, un Piper Saratoga, non arriva a destinazione come da programma, scattano imponenti ricerche per localizzare il velivolo. Gli sforzi proseguono per diversi giorni senza alcun risultato: viene, quindi, dichiarata la morte presunta dei tre passeggeri.

In tutta la nazione, gli americani piangono la perdita dell’amato figlio di una delle famiglie più ammirate del Paese e condividono la loro tristezza per l’ultima delle tante tragedie. Tragedie che sembrano perseguitare la famiglia Kennedy. Il 21 luglio 1999, le squadre di ricerca recuperano i corpi di JFK Jr., della moglie e della cognata a 30 metri di profondità, a dieci chilometri dalla costa. Le famiglie Kennedy e Bessette scelgono di spargere le ceneri dei loro cari nell’Oceano Atlantico. Una messa privata per John F. Kennedy Jr. e la moglie si tiene presso la Chiesa di San Tommaso Moro nell’Upper East Side di Manhattan; partecipano alla funzione il presidente Bill Clinton e la moglie Hillary. La probabile causa dell’incidente sembra essere stata l’inesperienza del pilota nel gestire l’aereo con poca luce e con cattive condizioni meteo. Sono stati esclusi malfunzionamenti del velivolo così come è stata accantonata la teoria del complotto. Del clan Kennedy sopravvive lo zio, il senatore Ted Kennedy, la sorella, Caroline Kennedy Schlossberg, ed un certo numero di cugini. A causa della mancanza di supporto pubblicitario, la rivista George ha cessato la pubblicazione all’inizio del 2001.

John F. Kennedy Junior, avvocato: biografia e curiosità