Giovanna Mezzogiorno, attrice: biografia e curiosità

Giovanna Mezzogiorno è un'attrice importante all'interno del panorama cinematografico italiano, ecco alcune informazioni utili e curiosità sulla vita e sulla carriera

Giovanna Mezzogiorno è nata il 9 novembre 1974 a Roma. Si tratta di una famosa attrice che grazie al suo spiccato talento è stata particolarmente amata ed apprezzata da tutto il pubblico italiano. Giovanna Mezzogiorno ha collaborato per la pellicola L’ultimo bacio, La bestia nel cuore, La finestra di fronte, L’amore ritorna, Palermo Shooting, L’amore ai tempi del colera e Vincere. Ha collaborato anche per dei telefilm tra cui La monaca di Monza, I miserabili e Virginia. Il suo successo e la sua notorietà l’hanno portata a vincere vari premi tra cui la Coppa Volpi come migliore interpretazione femminile per la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia grazie al film La bestia nel cuore. Successivamente ha anche vinto un David di Donatello, quattro Nastri d’Argento, 3 Globi d’oro e due Ciak d’oro. Durante il corso della sua carriera, Giovanna Mezzogiorno ha ottenuto la nomination come migliore attrice protagonista dall’associazione dei critici statunitensi del cinema “National Society of Film Critics Awards”.

L’attrice è nota per essere una vera e propria figlia d’arte. Il padre era l’attore Vittorio Mezzogiorno e la madre è l’attrice Cecilia Sacchi. Anche il nonno di Giovanna Mezzogiorno ha svolto un ruolo fondamentale all’interno del grande schermo in quanto è stato un critico cinematografico, ovvero il noto Filippo Sacchi. Giovanna, già durante la sua giovane età, ha scoperto la sua forte passione per la recitazione ed il mondo del cinema. Decide quindi di intraprendere gli studi di recitazione e allo stesso tempo si dedica al suo impiego a Parigi. Precisamente, l’attrice collabora all’interno del laboratorio teatrale del famoso regista Peter Brook. Quest’ultimo era un amico nonché maestro del padre dell’attrice. Nell’anno 1994 Giovanna Mezzogiorno ha dovuto affrontare uno dei momenti più difficili della sua vita, ovvero la morte del padre il quale si è spento a causa di un arresto cardiaco. L’attrice ha iniziato ad ottenere notorietà già agli inizi della sua carriera quando ha recitato in teatro il ruolo di Ofelia in Qui est là, un’opera del regista britannico Peter Brook. Qualche anno dopo esordisce nel grande schermo con la pellicola di Sergio Rubini, Il viaggio della sposa. Con questo film Giovanna Mezzogiorno ottiene il Premio Flaiano in quanto viene classificata la migliore interprete femminile.

In seguito a questa importante svolta, collabora per la pellicola Del perduto amore al fianco di Michele Placido ed anche nel film Più leggero non basta. Pochi anni dopo entra a far parte del cast internazionale del telefilm I miserabili, particolarmente seguito ed apprezzato da tutto il pubblico italiano. Anche durante questo periodo della sua carriera, il talento di Giovanna Mezzogiorno non passa affatto inosservato e l’attrice diventa in poco tempo un vero e proprio simbolo del panorama cinematografico italiano. Sempre nello stesso periodo collabora nella pellicola Tutta la conoscenza del mondo, interpretando il ruolo di Giovanna. Successivamente, nell’anno 2001, avviene una vera e propria svolta all’interno della carriera dell’attrice con l’uscita del film L’ultimo Bacio di Gabriele Muccino al fianco dell’attore Stefano Accorsi. Questa pellicola ottiene sin da subito uno straordinario successo fino a diventare un vero e proprio boom del grande schermo. Si tratta infatti di uno dei film più amati ed apprezzati da tutto il pubblico, in grado di suscitare fortissime emozioni grazie al talento degli attori, della regia e di tutto il cast.

Il successo è talmente grande che Giovanna Mezzogiorno diventa una vera e propria star affermata nel mondo del cinema. Nel 2002 l’attrice si dedica ad una nuova parte importante e allo stesso tempo piuttosto complessa, ovvero quella di una giovane giornalista del Tg3 deceduta durante la guerra in Somalia a causa di circostanze ignote. Ma l’attrice Giovanna Mezzogiorno non demorde ed anche qui è riuscita a dimostrare tutto il suo spiccato talento nel ruolo di Ilaria Alpi fino ad ottenere il Nastro d’Argento come miglior attrice protagonista. Inoltre non è passata inosservata anche la collaborazione della Mezzogiorno per la pellicola dedicata al terrorismo La prima linea al fianco di Riccardo Scamarcio. E’ stata anche produttrice nonché voce narrante nella pellicola documentaristica Negli occhi, dedicata alla carriera e alla vita del padre. Durante le riprese del film Più leggero non basta del 1998, Giovanna Mezzogiorno ha incontrato l’attore Stefano Accorsi e tra i due è nato l’amore. Stefano Accorsi è stato infatti il compagno dell’attrice per molto tempo. Ma in seguito alla loro rottura, durante le riprese del film Vincere, Giovanna Mezzogiorno incontra Alessio Fugolo il quale è diventato suo marito nell’anno 2009. La coppia ha celebrato il matrimonio con una cerimonia civile a Griante. Dalla loro relazione, nell’anno 2011 sono nati i gemellini di nome Leone e Zeno.

Giovanna Mezzogiorno, attrice: biografia e curiosità